15 Aprile 2019 - 16.52

Lo Stabat Mater al San Rocco di Vicenza

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Protagonisti il soprano Giulia Bolcato e il contralto Maria Elena Pepi, affiancate dall’Ensemble Barocco “Vicenza in Lirica”, diretto al cembalo da Alberto Maron. Il concerto è patrocinato dal Comune di Vicenza

Concetto Armonico: lo “Stabat Mater” di Pergolesi

sabato 20 aprile nella chiesa di San Rocco a Vicenza

Lo “Stabat Mater” di Giovanni Battista Pergolesi (1710-1736) sarà proposto a Vicenza, nel Sabato Santo, per iniziativa di Concetto Armonico e del festival “Vicenza in Lirica”, con il patrocinio del Comune di Vicenza. L’appuntamento, aperto al pubblico con ingresso libero, è fissato per sabato 20 aprile alle 20.45 nella Chiesa di San Rocco e vedrà impegnate due giovani artiste lanciate proprio dalla grande manifestazione, che quest’anno sarà di scena dal 31 agosto al 15 settembre: il soprano vicentino Giulia Bolcato, che a “Vicenza in Lirica” ha debuttato con “L’Orfeo” di Claudio Monteverdi nel 2017, e il contralto Maria Elena Pepi, scoperta dell’edizione 2018 nel “Polidoro” di Antonio Lotti. Ad affiancare le due cantanti sarà l’Ensemble Barocco “Vicenza in Lirica”, diretto al cembalo dal Maestro Alberto Maron, anch’egli da tempo presenza fissa del festival.

La composizione sacra fu commissionata a Pergolesi (Jesi 1710 – Pozzuoli 1736) intorno al 1734 dalla confraternita napoletana dei Cavalieri della Vergine dei Dolori di San Luigi al Palazzo per accompagnare la liturgia della Settimana Santa. Nella stesura, il musicista marchigiano mantenne alcune caratteristiche della composizione utilizzata in precedenza dalla confraternita, firmata da Alessandro Scarlatti, in particolare conservando le due sole voci di soprano e contralto, ma asciugando la struttura secondo il mutato gusto del tempo. Questa e altre innovazioni fanno dello “Stabat Mater” di Pergolesi una delle vette della musica del Settecento italiano.

L’esibizione vocale sarà preceduta dalla “Sinfonia al Santo Sepolcro” di Antonio Vivaldi, eseguita dall’ensemble strumentale. Al termine del concerto, proposto per stimolare la riflessione sulla morte di Gesù, verranno “sciolte” le campane della suggestiva chiesa di San Rocco, grazie alla Schola dei Campanari di San Marco.

Si concluderà così il ricco ciclo di eventi pasquali promossi da Concetto Armonico, già impegnata nell’organizzazione di un’altra serie di importanti appuntamenti: «Stiamo lavorando in particolare – commenta il direttore artistico Andrea Castello – al Concorso lirico internazionale “Tullio Serafin”, che si svolgerà dal 5 all’8 giugno a Cavarzere, nel Veneziano. In quell’occasione saranno scelti i cantanti per “L’elisir d’amore” di Donizetti, che proporremo durante il festival “Vicenza in Lirica”. Con specifiche audizioni già nel mese di maggio, invece, individueremo i solisti de “La diavolessa” di Baldassare Galuppi su libretto di Carlo Goldoni, produzione 2019 del festival».

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti