26 Novembre 2020 - 11.14

L’appello della Questura: “Truffe telefoniche ai danni di anziani in aumento, fate attenzione”

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

Negli ultimi giorni sono pervenute varie chiamate al 113 della Questura di Vicenza per segnalare numerosi tentativi di truffa telefonica, soprattutto ai danni di persone sole o anziane.

Il modus operandi è sempre lo stesso: gli anziani vengono contattati telefonicamente da soggetti che spacciandosi per operatori delle forze dell’ordine o avvocati o medici, chiedono denaro per pagare delle multe, o per prestare assistenza legale o sanitaria a dei congiunti del malcapitato (spesso viene perfino indicato correttamente il nome del parente, figlio o nipote, per conto del quale è chiesta la prestazione economica).

Si tratta chiaramente di tentativi di truffa. Nessun operatore delle forze dell’ordine chiede denaro per pagare multe o liberare persone trattenute o detenute, nessun medico chiede il versamento di denaro per prestare assistenza ad una persona infortunata.

In questi casi si raccomanda di contattare immediatamente le forze dell’ordine per segnalare l’accaduto e non aderire alle richieste di denaro, ne’ fare accedere nella propria abitazione malintenzionati che utilizzino i citati espedienti.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
READY2GO
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

READY2GO
CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti