31 Ottobre 2019 - 14.39

L’Anello Piccole Dolomiti lancia il nuovo piano di promozione

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE

Nel biennio 2017-2018 è stato avviato un piano marketing e comunicazione finalizzato a creare e promuovere un prodotto turistico legato all’Anello Piccole Dolomiti, un percorso di 120 km realizzato dalla Comunità Montana che collega dieci Comuni del territorio Agno-Chiampo snodandosi perlopiù in area collinare e montana e collegando le principali risorse turistiche del territorio, dalle chiesette alle contrade, dai punti panoramici mozzafiato alle testimonianze che raccontano la storia di questi luoghi.Il progetto, promosso dai Comuni di Altissimo, Brogliano, Cornedo Vicentino, Nogarole Vicentino, Recoaro Terme con capofila Valdagno (cui si è aggiunto, nella fase successiva, Brogliano) e supportato da Ascom, Cia, Coldiretti, Confartigianato e dal Gruppo Area Valle Agno, prevede la creazione, la formazione e il coordinamento di una rete intersettoriale di operatori posti lungo il percorso, nonché l’organizzazione di una serie di eventi e iniziative per promuoverlo. Tali azioni sono rivolte sia ai turisti che alla comunità locale, secondo una logica coerente e strutturata legata al turismo “lento” e “verde”, un segmento in significativa ascesa che valorizza il territorio stimolandone la conoscenza e incentivando l’immersione del turista in una dimensione che gli consenta di vivere il viaggio e il soggiorno osservando, ascoltando, gustando l’ambiente che lo circonda, secondo i principi della sostenibilità ambientale e sociale.Il target di riferimento spazia dalle famiglie agli sportivi, dai singoli ai piccoli gruppi di camminatori, dagli amanti della natura e della montagna ai “pionieri” alla scoperta di località non toccate dal turismo di massa, che possono trovare nella realtà locale una fonte di risorse ambientali e paesaggistiche ricca ed eterogenea.
Visti i confortanti risultati ottenuti, il piano di promozione è stato rinnovato per il periodo 2019/2020, con la conferma da parte dei cinque Comuni che avevano aderito sin dalla prima fase e la nuova adesione da parte del Comune di Brogliano, e affidato alla dr.ssa Michela Ceola, che già aveva seguito la prima fase.Il piano, patrocinato dalla Provincia di Vicenza, inserito nel progetto provinciale “VI Bike”, si propone di dare continuità alle attività promozionali svolte attraverso una serie di azioni – in parte già testate e altre di nuova attuazione come le giornate “porte aperte” o la “invasione digitale” – finalizzate a potenziare i Comuni di Altissimo, Cornedo Vicentino,  Nogarole Vicentino, Recoaro Terme, Valdagno e Brogliano – risultati significativi già raggiunti, proseguire l’attività di coordinamento e coinvolgimento degli operatori, nonché integrare i contenuti prodotti attraverso il finanziamento GAL all’interno dei canali di comunicazione dell’Anello già esistenti.Viene prestata particolare attenzione allo sviluppo del cicloturismo, anche in un’ottica di integrazione con la pista ciclabile Agno-Guà e, a seguito della fusione con l’Unione Montana Pasubio Alto Vicentino, con la Val Leogra, che sta attuando analoghi progetti per quanto riguarda le sue aree collinari. Il cicloturismo sta registrando infatti una continua e significativa ascesa: secondo i dati ISNART, “le presenze cicloturistiche rilevate nel 2018 ammontano a 77,6 milioni, pari all’8,4% dell’intero movimento turistico in Italia. Si tratta cioè di oltre 6 milioni di persone che hanno trascorso una o più notti di vacanza utilizzando la bicicletta. Le presenze dei cicloturisti, nel più vasto orizzonte della vacanza attiva, sono aumentate del 41% nel quinquennio 2013-2018.”

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti