5 Dicembre 2019 - 14.56

La Riviera Berica accende un Natale solidale

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

Una raccolta fondi per finanziare tre borse di studio mirate a sostenere le famiglie della zona che hanno difficoltà economica. E’ l’iniziativa “Accendi un Natale solidale”, alla quale hanno aderito i negozianti delle località cittadine Al Gallo, Campedello, Santa Croce Bigolina, Longara, riunite nella Sez. 2 Confcommercio della Riviera Berica. Lo scopo: permettere a tre ragazzi che frequentano l’Istituto Comprensivo Scamozzi di frequentare il doposcuola della cooperativa sociale Alinsieme.

“E’ un’iniziativa che ci sta molto a cuore – spiega Barbara Ceccato, consigliere della locale sezione Confcommercio e tra i promotori della raccolta fondi – e che abbiamo deciso di sostenere aggiungendo un “contributo speciale” a quanto già raccogliamo per pagare le luminarie natalizie. Le attività della zona hanno risposto con grande sensibilità a questa finalità sociale e sono state una settantina ad aderire con generosità. Va inoltre detto che finalmente, dopo anni, siamo riusciti a “vestire” anche questa parte della città con le luminarie natalizie e ciò grazie ad una forte coesione tra negozi, pubblici esercizi, attività artigianali e di servizio, tutti uniti nella volontà di valorizzare la Riviera Berica e motivati nel perseguire un intento solidale”. L’impegno dei commercianti non finisce qui, perché fino al 6 gennaio 2020 le attività aderenti, riconoscibili dalla locandina esposta, diventano anche un punto di raccolta fondi. “Ciascuno di noi si prenderà anche questo impegno: informare e sensibilizzare la clientela per incrementare i contributi”. Si riuscirà così a garantire un sostegno economico per quelle famiglie (individuate attraverso un dialogo con le istituzioni che si occupano del tema) che non hanno i mezzi economici sufficienti a coprire la retta di frequenza del proprio figlio al doposcuola Alinsieme, per tre giorni alla settimana, da gennaio a maggio 2020.

Per chi non ha la possibilità di passare in negozio c’è anche una modalità on line per aderire, versando il proprio contributo alla piattaforma ungiornoperdonare.it. Inoltre, votando il progetto “Accendi un Natale solidale” di Alinsieme sul sito givingtuesday.it si darà ai promotori l’opportunità di vincere un ulteriore sostegno economico messo in palio da questo portale della solidarietà.

Per la Riviera Berica non sarà dunque solo un Natale luccicante, grazie all’impegno delle attività nell’allestire le tradizionali luminarie, ma anche un periodo dedicato alla solidarietà. “D’altronde – conclude Barbara Ceccato – gli esercizi di vicinato sono sì importanti perché mettono a disposizione una variegata offerta di prodotti , ma sono anche punti di aggregazione sociale, partecipando a pieno titolo alla vita delle città e dei quartieri in una rete di relazioni fondamentali anche sul fronte della sicurezza e della solidarietà”.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti