13 Giugno 2019 - 16.50

Il Comune premia il dottor Sergio Ferasin, per 40 anni medico a Caldogno

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA




Per il dottor Sergio Ferasin, dopo 40 anni di servizio come medico di famiglia prima a Caldogno (fino al 1988) e poi a Rettorgole (fino al 31 maggio 2019), è giunto il momento della meritatissima pensione. Una carriera e una vita spese al servizio della comunità calidonense, dove decise di fare il medico di base lasciando il reparto di Nefrologia dell’Ospedale di Vicenza, per le quali il sindaco Nicola Ferronato e l’intera Giunta hanno voluto ringraziare il dottor Ferasin, festeggiato assieme alla sua famiglia con la moglie Giovanna e ifigli Erika e Nicola, alla presenza anche degli altri medici di base di Caldogno Roberta Fodale, Roberto Dal Lago e Carlo Davi.

«Sergio è stato un riferimento fondamentale per l’intero paese e in particolare per noi suoi colleghi – ha sottolineato il Sindaco, a sua volta medico di base a Caldogno -. Gli consegniamo una targa e lo stemma comunale come simbolo della riconoscenza che il Comune e i cittadini gli tributeremo sempre. E mi sia consentito anche un sincero e affettuoso ringraziamento personale».

Ferasin ha ringraziato con la cordialità di sempre: «Essere medico a Caldogno e Rettorgole è stata una fortuna, perché questa comunità è ancora un’isola felice, anche per la bellissima collaborazione tra colleghi che abbiamo saputo instaurare – ha detto -. Dedico un ricordo speciale in questo momento a chi mi ha insegnato a fare il medico: all’allora primario di Nefrologia dell’Ospedale di Vicenza, Giuseppe La Greca, e a Giovanni Ferronato: se per 40 anni sono riuscito a svolgere il mio compito a servizio dei pazienti, lo devo a loro».

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti