1 Aprile 2020 - 12.20

I ristoratori di Vicenza offrono le loro specialità a domicilio

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA


Ristoranti, pizzerie, pasticcerie e bar sono chiusi al pubblico come previsto dalle disposizioni anti coronavirus varate dal Governo, ma ciò non significa, per i clienti, dover rinunciare ai piatti della cucina che più si preferiscono, ai dolci o ad altre specialità. Infatti, non mancano i pubblici esercizi che hanno attivato la consegna a domicilio dei cibi, poiché tale servizio è consentito e può proseguire regolarmente.
Per conoscere le attività del settore che a Vicenza e provincia offrono l’opportunità di gustare direttamente a casa le loro specialità in menù, da oggi è sufficiente collegarsi al sito www.ristoratoridivicenza.it, il portale della cucina vicentina curato dalla Confcommercio provinciale: suddivisi per comuni, si trovano i locali che hanno segnalato all’Associazione l’attivazione del servizio, ciascuno con i recapiti per contattarli e ordinare il pranzo,  la cena, il dessert e altro ancora.

Non mancano infatti, in questo momento di emergenza conseguente alla diffusione del Covid19 e alla chiusura delle loro attività, gli imprenditori del settore che hanno sentito l’esigenza di continuare a tenere aperte le cucine e i laboratori per garantire un servizio che preserva cura e qualità delle preparazioni, ma viene offerto con modalità diverse: direttamente a casa.

L’iniziativa è messa a punto e coordinata da Fipe-Confcommercio Vicenza, la Federazione provinciale che rappresenta e  riunisce i pubblici esercizi del territorio. Le attività che vi aderiscono garantiscono che il servizio sia svolto nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza sia per i lavoratori coinvolti che per i consumatori: la preparazione dei prodotti, l’imballaggio del cibo, fino alla consegna a casa del cliente, avvengono quindi applicando tutte le accortezze igieniche necessarie e le prescrizioni delle norme vigenti contro il contagio da Covid 19.
“La consegna a domicilio delle specialità prodotte dai pubblici esercizi – spiega Gianluca Baratto, presidente di Fipe Confcommercio Vicenza, l’associazione di settore – è stata attivata dai locali della provincia principalmente per fronteggiare questo momento di difficoltà che sta colpendo tutto il settore della ristorazione, dei bar, delle pasticcerie. Anche chi magari prima non svolgeva questo servizio ha sentito

l’esigenza di attivarlo, continuando così a mantenere i contatti con la propria clientela. Passati i primi momenti di messa a punto organizzativa – continua Baratto -ciascuno ha trovato la soluzione per fornire un servizio a domicilio che conserva la stessa cura e qualità che di solito ci sono nelle nostre cucine e nei nostri laboratori. Il momento è difficile per tutti e per chi come me è titolare di un ristorante, ad esempio, non è semplice mantenere attive le cucine. Però vedo – conclude il presidente di Fipe Confcommercio Vicenza – che i colleghi sono spinti in questo momento più che da un’idea di business, visto che i numeri non sono ancora elevati, dalla voglia di garantire un servizio ai propri affezionati clienti e credo che la professionalità e la passione per il nostro lavoro, anche in questa situazione di emergenza, ci diano l’energia per andare avanti e continuare a proporre piatti e specialità molto apprezzate dalla clientela, ovviamente sperando di tornare tutti alla normalità il prima possibile”.


Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti