8 Luglio 2019 - 14.03

Gianluca Baratto è il nuovo presidente di Fipe-Confcommercio Vicenza

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

Gianluca Baratto è il nuovo presidente provinciale della Fipe-Confcommercio, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi che nel Vicentino rappresenta un settore nel quale operano oltre 4.700 imprese, tra ristoranti e bar.

Cinquant’anni, sposato con due figli, il neopresidente gestisce il ristorante Remo Villa Cariolato di Vicenza con il fratello Alver e il cugino Danilo Baratto. Ha alle spalle oltre trent’anni di esperienza nel settore e la scuola di una colonna della ristorazione vicentina come il papà Mario Baratto, dello storico “Da Remo”.

La nomina del nuovo presidente è avvenuta nei giorni scorsi, nella sede di Confcommercio Vicenza, da parte di un rinnovato consiglio che ha eletto anche due vicepresidenti: Luca Semenzato, del Ristorante al Company di Vicenza e Sandro Guerra dell’Osteria Madonnetta di Marostica. A completare la squadra della Fipe-Confcommercio di Vicenza, i consiglieri Massimo Spallino dell’Hotel alla Vecchia Stazione di Canove di Roana, Mirco Braggion del Ristorante Albergo La Meridiana di Crespadoro, Manuela Gianesin della Trattoria Albergo Isetta di Val Liona, Andrea Lorenzi del Ristorante Belvedere di Valdagno, Renato Cumerlato del Bar da Renato di Schio, Tiziano Canesso del Ristorante Bel Sit di Fara Vicentino, Sergio Dussin del Ristorante al Pioppeto di Romano d’Ezzelino, Cristian Florio del Bar Ristorante Arena di Lonigo, Chiara Zenaro del Ristorante Pizzeria Giorgio e Chiara di Vicenza e infine il past president Emanuele Canetti della Trattoria De Gobbi di Creazzo. 
“Puntiamo a proseguire nell’ottimo lavoro portato avanti in questi anni dal presidente Canetti – afferma Gianluca Baratto -: abbiamo creato un nuovo gruppo coeso, con una positiva unità d’intenti. In questa prima fase abbiamo deciso di focalizzarci su alcuni temi per noi essenziali. Il primo – afferma il presidente di Fipe Vicenza – è quello della crescita delle competenze delle risorse umane che lavorano nel settore, tra cui sicuramente il personale di sala, perché solo attraverso una loro valorizzazione si possono superare alcune difficoltà a reperire figure qualificate. La seconda – continua Gianluca Baratto – è di rafforzare ancor più il nostro impegno nella sostenibilità, su cui abbiamo ben lavorato negli scorsi mesi. Iniziative come quelle del “Rimpiattino”, che consente al cliente di portarsi a casa ciò che non ha consumato al ristorante evitando sprechi di cibo, o il codice etico della ristorazione, o ancora i percorsi formativi sulla responsabilità sociale d’impresa, dimostrano che, come titolari di pubblici esercizi, possiamo avere un ruolo attivo nella sensibilizzazione dei consumatori. L’auspicio, ovviamente, è che anche dalle istituzioni, in primis la Regione Veneto, si continui a sostenere iniziative di questo tipo”. 
Non vanno dimenticati, ovviamente, alcuni temi caldi del settore, come quello delle differenti normative che regolano attività “concorrenti” nella somministrazione, ad esempio circoli privati, agriturismi, feste ed eventi di varia natura “per i quali chiediamo di applicare il principio: stesso mercato, stesse regole”, sottolinea il presidente Baratto. Ma per Fipe Confcommercio Vicenza il futuro della ristorazione sta anche in una svolta green, che rafforzi ancor più il legame tra cibo e benessere. 


                                                                          

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
OASIREJUVE
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

OASIREJUVE
TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti