9 Ottobre 2019 - 10.06

A Bressanvido un formaggio da record

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSA-NO - ALTO VICENTINO NEWS

E’ diventato ormai un rito attesissimo quello del taglio della Forma Gigante del Formaggio della Transumanza: anche per la settima edizione sono accorsi in migliaia per assaggiare un formaggio unico nel suo genere.

Domenica si è svolta in via San Benedetto 19 a Bressanvido la Grande Festa di Latterie Vicentine con un ricco programma di eventi, pensato per le famiglie del territorio. Una festa che ha visto il suo momento più significativo nel pomeriggio quando è avvenuto il taglio della Forma Gigante da parte del presidente Alessandro Mocellin.

“E’ sempre tanta l’emozione che si prova durante questa festa – dichiara Mocellin – in particolare durante il taglio della forma, che questo anno ha raggiunto numeri da record, grazie al lavoro e alla passione dei nostri casari. Sono momenti di gioia da condividere con tutti: soci, dipendenti, collaboratori e i tanti clienti che credono in noi e apprezzano la genuinità dei nostri prodotti.”

Durante i mesi estivi sono stati raccolti 11.000 litri di latte – anche nelle malghe dell’Altopiano – e lavorati da 11 casari che hanno prodotto una forma di formaggio di oltre 1000 kg, dal diametro di 2 metri. Un formaggio dal gusto inconfondibile, buono e solidale, perché anche questo anno tutto il ricavato della vendita della forma verrà devoluto in beneficenza a sostegno del progetto dell’Emporio solidale di Vicenza e ad alcune famiglie in difficoltà del territorio.

Tutto il palinsesto della manifestazione è iniziato fin dal mattino, dalle 10.30 il pubblico ha potuto partecipare ai tanti laboratori sia per bimbi sia per adulti: è stata allestita un’area dedicata ancora più grande e attrezzata, dove si sono svolti Natuarte e Riciclando a cura di Ecotopia, Spanocchiando, le fattorie didattiche, si è potuto sperimentare la pittura su ceramica con SbittArte e osservare le dimostrazioni al tornio del giovane marosticense Leonardo Collanega.

Grande affluenza anche al polo produttivo più grande di Asiago DOP: per tutto il giorno il pubblico ha avuto la possibilità di accedere ad un percorso guidato all’interno dello stabilimento di Bressanvido e scoprirne i processi produttivi, spiegati da video installazioni multimediali.

Molto gettonati anche Casaro per un’ora – sold out tutti i 3 turni – e gli appetitosi workshop di degustazione di formaggio, birra, vino e grappa, a cura dei Maestri Onaf.

Tra le novità di questa straordinaria edizione anche la partecipazione del giovane scrittore e Maestro Onaf Francesco Gubert che ha presentato il suo ultimo libro “Novanta giorni: diario di una stagione in alpeggio”, dove racconta la sua vita immersa nel lavoro tra prati e pascoli di alta quota. Oltre alla presentazione, Gubert ha condotto una degustazione guidata di tre tipologie di formaggi prodotti da Latterie Vicentine.

Tante le iniziative anche per i più piccoli che avevano a disposizione per tutto il giorno l’angolo dei gonfiabili, il ludobus, letture animate, trucca bimbi, spettacoli di clownerie, magia comica e l’aia con i simpatici animali da cortile a cura dell’Associazione Il Greppio.

Dopo il successo riscosso nella scorsa edizione, si è rinnovato l’appuntamento con lo Street food, grazie alla collaborazione con selezionati food truck che hanno proposto, sia a pranzo sia a cena, piatti e panini gourmet utilizzando anche i formaggi di Latterie e prodotti tipici del territorio; il tutto allietato dalla musica del Madlei Trio.

Latterie Vicentine, in collaborazione con Comune e Proloco di Bressanvido, continua dunque a valorizzare e promuovere l’amore per il territorio e per tradizioni secolari come l’alpeggio e la transumanza: infatti quest’anno la cooperativa vicentina ha ospitato tutte le iniziative della XXI Festa della Transumanza e del Festival dell’Agricoltura che proseguiranno fino all’8 ottobre.

“La festa della Transumanza è l’evento più atteso dell’anno qui a Bressanvido – spiega Mocellin – consiglio a tutti di vivere almeno una volta nella vita la transumanza, un evento che ti regala un’emozione straordinaria, quasi indescrivibile. E’ una tradizione molto sentita da tutti i soci della nostra cooperativa, per questo l’abbiamo sempre sostenuta e vissuta in pieno tanto da ospitarla in questa ventunesima edizione sul nostro piazzale.”

E’ stata una grande giornata di festa per tutti i gusti, sotto il segno della genuinità che contraddistingue Latterie Vicentine.

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSA-NO - ALTO VICENTINO NEWS
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti