19 Gennaio 2021 - 17.21

Follia in Sri Lanka: villaggio preso d’assalto per la pozione miracolosa contro il Covid di un santone, che non funziona

La presunta pozione miracolosa di un sedicente santone dello Sri Lanka per prevenire il Covid-19 è diventata piuttosto acida dopo che un ministro che l’ha bevuta pubblicamente è stato portato in ospedale con il covid.

Migliaia di persone hanno sfidato le restrizioni per sommergere letteralmente un villaggio nel centro dello Sri Lanka il mese scorso per ottenere lo sciroppo prodotto da Dhammika Bandara.

Il ministro per le Donne e lo Sviluppo dei bambini, Piyal Nishantha de Silva, era tra i diversi politici che hanno consumato la miscela, ma i funzionari parlamentari hanno affermato che da allora è risultato positivo al coronavirus ed è stato portato in un centro di cura.

Anche i familiari di un altro politico del villaggio di Bandara erano stati infettati nonostante avessero preso lo sciroppo.

I media filo-governativi hanno dato ampia pubblicità al sant’uomo, che ha affermato che la formula gli era stata rivelata da Kali, la dea indù della morte e della distruzione del male.

Gli unici ingredienti che riconosceva erano miele e noce moscata.

Il governo si è affrettato a prendere le distanze da Bandara, la cui preparazione è stata approvata come integratore alimentare dall’unità ufficiale di medicina indigena.

“Anche se alcuni parlamentari lo hanno preso, il governo non lo sostiene”, ha detto Keheliya Rambukwella, il ministro della Comunicazione.

Lo Sri Lanka è alle prese con un’ondata di coronavirus, con il numero di casi che è passato da 3.300 all’inizio di ottobre a un totale di 53.750 infezioni odierne.

READY2GO
CHECKPOINT
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
CPV

Potrebbe interessarti anche:

READY2GO
CHECKPOINT
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
Vai alla barra degli strumenti