26 Maggio 2020 - 15.21

+Europa chiede la sospensione delle conferenze stampa di Zaia

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Duro comunicato del movimento politico +Europa di Emma Bonino che, chiamando in causa anche il prof. Crisanti, chiede la sospensione delle videoconferenze stampa del governatore Luca Zaia.

“Se dal fornire i dati dei contagi -recita un comunicato di +Europa- sono passate alla funzione evidente di propaganda politica elettorale, è meglio che le conferenze stampa quotidiane del Presidente Zaia vengano immediatamente sospese.
Per Noi di +Europa Veneto ciò che sta accadendo è chiaro: prima Zaia insiste per votare a luglio per capitalizzare la sua popolarità del momento, poi punta a settembre con una improbabile campagna elettorale in pieno agosto e il solito ostacolo della raccolta di firme per chi non fa già parte del sistema. Ma per fare tutto questo ha bisogno di attribuirsi meriti presunti che gli spianino la strada.
Ecco allora che le conferenze stampa servono per disconoscere i meriti veri, indiscutibili e fondamentali di chi non lavora per il consenso, ma per la scienza.
Dopo avere usato il Prof. Crisanti e il suo impegno fondamentale nella lotta alla pandemia, facendone per mesi una bandiera, Zaia ora l’ha relegato in un angolo.
La spiegazione: “ stia al suo posto”. Insomma ha fatto il suo lavoro, ora non disturbi il manovratore.
Uno spettacolo inaccettabile che – in realtà – viene da lontano: da quando a febbraio lo staff di Crisanti, chiese di bloccare il contagio sul nascere, facendo tamponi a chiunque fosse rientrato di recente dalla Cina, ottenendo in risposta un vera e propria diffida.
+Europa Veneto invece ringrazia Crisanti assieme a tutto lo staff dell’Università di Padova, visto che il professore già a gennaio aveva ordinato 20 respiratori, 20 mila mascherine e 500 mila reagenti, senza i quali non sarebbe stato possibile affrontare l’emergenza sanitaria e contenerla.
Di tutto questo Zaia e i suoi burocrati avevano fatto il tanto sbandierato “Sistema Veneto”, filo conduttore di due mesi di conferenze stampa e di decine di interviste.
Tutto bene, fino a quando ci si è voluti attribuire il merito, addirittura di un fantomatico “piano regionale”.
Il Prof. Crisanti ha solo – giustamente – ristabilito l’ordine delle cose e dei ruoli. Ma Zaia, invece di fare un passo indietro, ha pensato bene di intimare a Crisanti il silenzio.
Ora l’unico silenzio che chiediamo, è proprio quello del Presidente, che non si può permettere di usare la comunicazione istituzionale, come sua personale propaganda”.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti