18 marzo 2018 - 14.07

EROTICO VENETO – I giovani? Hanno voglia di sperimentare…tutto

Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Una maggiore voglia di sperimentare e di provare cose nuove: è questo il cambiamento più rilevante che emerge dallo studio pubblicato sul Journal of Adolescent Health, che si è occupato di studiare come sono cambiate le abitudini sessuali di adolescenti e giovani adulti a partire dagli anni Novanta fino ad oggi. La ricerca, che ha analizzato oltre 45mila partecipanti nel Regno Unito, è basata su interviste e sondaggi condotti all’incirca ogni 10 anni, a partire, per l’appunto, dal 1990. Una cosa che non sembra essere cambiata negli ultimi venti anni è l’età a cui si ha il primo rapporto – vaginale, anale o orale – che si attesta sempre attorno ai 16 anni. Ma qualcosa però con il tempo è cambiato. Analizzando le risposte dei partecipanti emerge poi come i rapporti vaginali e il sesso orale rimangano la combinazione più utilizzata tra partner di sesso opposto. Ma la proporzione dei giovani sessualmente attivi (di età tra i 16 e i 24 anni) che hanno praticato sesso vaginale, orale e anale nell’ultimo anno, è cresciuta. Si è passati, spiegano i ricercatori, da 1-10 uomini e donne del 1990-1991 a 1 su 4 per gli uomini e una su 5 per le donne nel periodo 2010-2012. La fascia tra i 16 e i 18 anni è stata quella in cui si sono avuti tra i più grandi incrementi nell’ultimo decennio per quel che riguarda pratiche di sesso orale e anale. Secondo Kaye Wellings, co-autrice dello studio, questi cambiamenti non sono sorprendenti, e riflettono una maggiore accettazione e apertura mentale della società. Ma perché studiare come cambiano le abitudini sessuali? “Poiché siamo in un periodo in cui l’educazione sessuale sta subendo una riforma, è importante stare al passo con gli ultimi trend nelle pratiche sessuali per assicurarsi che i programmi siano rilevanti e riflettano le esperienze dei giovani,” ha commentato Ruth Lewis, autrice principale dello studio: “Facendo luce su quando i giovani hanno rapporti e che tipo di rapporti, la nostra ricerca sottolinea il bisogno di un’educazione sessuale accurata e che permette di chiarire concetti come il consenso e la sicurezza in un gran numero di diverse pratiche sessuali”. Gli autori tuttavia sottolineano come questi risultati vadano considerati con cautela: lo studio è infatti limitato dal fatto che i dati ottenuti sono riportati direttamente dai partecipanti. La ricerca, inoltre, non offre un quadro completo delle abitudini sessuali moderne, in quanto non è stato possibile ottenere statistiche simili per coppie gay, in quanto il numero di partecipanti omosessuali non era abbastanza alto per permetter un’analisi accurata.

 

Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
TEATRO
AMIS
ADC
UNICHIMICA
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
AMIS
ADC
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti