11 Dicembre 2019 - 11.46

ECONOMIA – Il Patto di Famiglia: un’opportunità per le imprese

Incontro organizzato dallo Studio Legale Casa&Associati di Vicenza, Terrin Associati di Padova e Banca Generali sul “Patto di Famiglia” a Palazzo Zabarella (Padova). Ospite Angelo Busani, autorità in materia, che ha presentato il suo nuovo libro.

Introdotto nel nostro ordinamento nel 2006, il Patto di Famiglia è uno strumento che offre la possibilità ad un imprenditore di gestire il passaggio generazionale della propria impresa, trasferendo ad uno o più discendenti l’azienda o le quote di partecipazione al capitale della “società di famiglia”, senza che vi possano essere contestazioni in sede di eredità.

Tale strumento, in una realtà economica come quella del NordEst, dove vi è una larga diffusione dell’impresa famigliare, ha rappresentato una importante novità nel sistema del diritto successorio.

Su questo tema lo Studio Legale Casa&Associati di Vicenza, assieme allo studio Terrin Associati di di Padova e a Banca Generali, ha organizzato un evento a Palazzo Zabarella, in concomitanza con la mostra “Van Gogh, Monet e Degas” nel quale il dottor Angelo Busani, founder dello Studio Notarile Busani di Milano, ha presentato la sua nuova pubblicazione, “Il Patto di Famiglia” (edito da CEDAM – Padova).

Si tratta di uno degli appuntamenti organizzati dai due studi e del secondo appuntamento organizzato nella prestigiosa sede di Palazzo Zabarella dopo quello dello scorso 18 novembre dal titolo “La fideiussione bancaria: problemi nuovi, soluzioni tradizionali”.

Gli Studi sono protagonisti di una importante attività formativa e informativa su tematiche molto delicate legate al diritto d’impresa.

Angelo BUSANI

“Il mio libro –dichiara Angelo Busani– è frutto di un’esperienza di quasi 15 anni d’attività professionale, che si è confrontata con il problema del trasferimento d’impresa. Sull’argomento, nel panorama editoriale, mancava una riflessione del genere dall’introduzione della norma. I problemi sono tanti e i contributi editoriali sono stati pubblicati a ridosso dell’uscita della norma. Ora, leggendola più a freddo e con esperienza alle spalle, molti dei problemi e dei dubbi che la norma poneva sono stati dipanati, con l’esperienza e la riflessione.

Il Patto di Famiglia ha una potenzialità incredibile -aggiunge Busani – poiché il trapasso generazionale è una delle cause più frequenti di ‘distruzione’ delle imprese, vuoi perché manca in famiglia, fra i discendenti, la capacità imprenditoriale, vuoi perché si litiga, vuoi perché una comunione è peggio amministrata rispetto ad una amministrazione individuale. Questi fattori, se non vengono gestiti bene ed in tempo, rischiano di compromettere l’impresa nel passaggio del comando e si rischia di distruggere valore e lavoro. Avvocati, notai, commercialisti devono saper usare questo strumento, convicere i clienti ad usarlo per il bene della comunità, dell’impresa e della famiglia”.

Federico CASA

“È il secondo convegno che organizziamo a Palazzo Zabarella –dichiara l’avvocato Federico Casa dello Studio legale Casa&Associati. “Il primo aveva come tema il diritto bancario. Questo secondo verteva sul diritto famigliare e testamentario e i prossimi tre saranno orientati al diritto fallimentare, sui vizi nelle compravendite di opere d’arte e sul trasferimento delle azioni nel diritto societario. Sono tematiche attinenti le attività del nostro studio, specializzato in diritto d’impresa. Il convegno di oggi -aggiunge Casa- ha affrontato nodi controversi poiché il Patto di Famiglia si usa ancora molto poco. La normativa, infatti, impone limiti molto rigidi e non facilmente superabili. Il dottor Busani, autorità in materia, li ha interpretati in maniera molto estensiva e con la sua interpretazione. Sappiamo che la capacità imprenditoriale non si trasferisce e che spesso la seconda e la terza generazione rischiano di entrare in conflitto. Il Patto potrebbe avere molto più successo e interessare molte imprese del territorio veneto, con riferimento particolare all’individuazione del discendente che abbia la qualità di fare imprenditore”.

Fabio GALLIO

“Un incontro senza dubbio interessante – aggiunge Fabio Gallio, dello studio Terrin Associati, organizzatore dell’evento assieme a Casa&Associati- perché il dottor Busani ha fornito chiarimenti molto importanti sull’utilizzo del Patto di Famiglia. Lo strumento non è molto utilizzato per i dubbi esistenti, come la possibilità di fare entrare nel Patto una holding pura, ovvero una società che controlla la partecipazione senza svolgere di fatto attività di impresa. Oppure il fatto di poter liquidare i legittimari non beneficiari dell’azienda, o della partecipazione, direttamente dal disponente e non dal legittimario che ha ricevuto l’azienda, consentendo quindi un Patto di Famiglia verticale e non solo orizzontale. Ci auguriamo che il Patto, in virtù anche di questi chiarimenti, venga utilizzato sempre di più”.

Marzio ALBONICO

“La tematica affrontata è delicata e importante -dichiara Marzio Albonico di Banca Generali- che spesso viene trattata in modo superficiale o parziale e la giurisprudenza in questo caso non aiuta. Basti pensare che l’unica ordinanza fatta sul Patto è di natura fiscale ed ha letteralmente fatto a pezzi questo contratto. Anziché gestirlo come strumento importante per il trasferimento d’impresa di generazione in generazione il legislatore l’ha parcellizzato per piegarlo a logiche di cassa. Busani è entrato nel dettaglio facendo capire che il Patto potrebbe portare grandi benefici alle aziende e all’economia, soprattutto quelle del NordEst”

Casa&Associati è da tempo punto di riferimento per le imprese, svolgendo attività che abbracciano molti settori, dalle banche all’industria, dalle piccole e medie imprese agli affari pubblici e internazionali. Operiamo a livello nazionale e sovranazionale per fornire a tutti i nostri clienti un’assistenza globale capace di tutelarne il patrimonio e accrescerne il potenziale: dalla contrattualistica alle operazioni straordinarie, dalla fase di start-up a quella di espansione e di consolidamento sui mercati. Lavoriamo in team a fianco della proprietà e del management aziendale, nel rispetto della loro cultura d’impresa e dei loro obiettivi strategici.

TERRIN ASSOCIATI è uno studio di consulenza tributaria e societaria.

I soci fondatori sono liberi professionisti che, dopo aver maturato una consolidata esperienza in multinazionali leader nei servizi della consulenza tributaria e societaria (c.d. «big four») hanno deciso di unire le loro competenze ed operare come un’ associazione professionale.

Lo Studio Terrin Associati è organizzato in diversi team di lavoro, coadiuvati da dipendenti, che operano nelle sedi di Padova e Milano; ciascun team è composto di professionisti (Dottori Commercialisti e Avvocati) dotati delle competenze necessarie ad assicurare un servizio di consulenza completo al cliente (imposte dirette, indirette, contenzioso tributario, consulenza societaria, ecc.).

IL LIBRO

Il libro di Angelo Busani “IL PATTO DI FAMIGLIA” analizza ogni aspetto civilistico e fiscale del patto di famiglia e offre approfondimento e soluzioni su tutti gli aspetti controversi dell’argomento, in particolare:

– se il patto di famiglia possa essere stipulato in assenza di taluno dei legittimari del disponente

– se possa avere a oggetto qualsiasi quota di partecipazione a qualunque tipo di società

– se possa essere il disponente a “liquidare” il legittimario non assegnatario

– quale tutela abbiano i legittimari non partecipanti alla stipula del contratto e coloro che acquistino la qualità di legittimari dopo la sua stipula

– una volta aperta la successione mortis causa del disponente, come si proceda – con riguardo alle attribuzioni contenute nel patto di famiglia – al calcolo della “riunione fittizia” e all’imputazione ex se.

AIM TREV
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti