2 Gennaio 2020 - 14.17

Donati tre nuovi flowave per il linfodrenaggio a Montecchio Maggiore, Valdagno e Lonigo

Tre nuovi flowave di ultima generazione. Uno per ogni ambulatorio di linfodrenaggio presente negli ospedali di Montecchio Maggiore, Valdagno e Lonigo. Il tutto grazie alla sinergia di alcuni sostenitori del Comitato Andos Ovest Vicentino. All’acquisto, infatti, hanno contribuito parte delle donazioni derivanti dal 5×1000 del 2016 in favore dell’Andos, nonché quelle di Catia Veronese, del Comune e della Pro loco di Albettone, della Fondazione Miotti e dei dipendenti di Armani Group. Le tre apparecchiature sono costate complessivamente 24mila euro.

“I flowave vanno a sostituire quelli precedentemente in uso, in quanto oramai erano diventati obsoleti. Sono più semplici da utilizzare e consentono di offrire un servizio ancor più ottimale alle donne operate al seno che effettuano cicli di sedute di linfodrenaggio per curare il gonfiore al braccio che ne può conseguire. La loro alta innovatività avrà effetti anche sulle liste d’attesa che saranno più contenute”, spiega la past president Piera Pozza.

“Nel nostro cammino abbiamo incontrato molti benefattori che hanno creduto nel nostro progetto e, anche in questa occasione, la generosità si è fatta sentire – conclude la presidente Isabella Frigo –. Rivolgiamo un sentito grazie a tutti coloro che hanno scelto di sostenerci, facendo progredire un servizio davvero essenziale per il benessere della donna operata al seno”.

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti