30 Maggio 2019 - 15.47

Dal 14 al 16 giugno Vicenza ospiterà il suo primo Pride Village in Campo Marzo.


Nella cornice del lato ovest di Campo Marzo, nel cuore di Vicenza, si terrà per la prima volta il VICENZA PRIDE VILLAGE.In occasione del Vicenza Pride 2019, la cui parata è prevista per sabato 15 giugno, ci sarà l’allestimento di un’ampia zona recintata tutta dedicata al Pride e aperta alla cittadinanza.

Da venerdì 14 a domenica 16 giugno il Vicenza Pride Village ospiterà 3 giorni dedicati al divertimento e all’intrattenimento per tutti i gusti e tutte le età: musica dal vivo, animazione per i più piccoli, dj set, spettacoli, esibizioni artistiche, balli e un talent show. 
L’intera area sarà attrezzata e provvista di truck food, bar, mercatino, bancarelle e banchetti con infopoint delle associazioni del territorio.

“Una manifestazione – recita il comunicato stampa di Vicenza Pride che lo annuncia – che diventa uno spazio per la comunità e che parte dai volontari del Vicenza Pride, pensato e creato combinando realtà differenti del territorio vicentino unite dall’impegno e nell’impegno di voler rendere Vicenza un luogo di inclusione, in cui chiunque si possa sentire accolto.
Un grande progetto condiviso in modo trasversale, per creare occasioni di aggregazione, arte e cultura, e per valorizzare una bellissima zona di Vicenza che è Campo Marzo, non arrendendoci -noi per primi- a vederla degradata.

Il taglio del nastro, al quale verranno invitate le autorità locali, avverrà venerdì 14 giugno alle ore 16:00. A seguire l’esibizione di 3 bande un dj set fino alla chiusura.

Sabato 15 giugno il Village rimarrà aperto dal mattino fino a mezzanotte con un programma tutto dedicato allaParata del Prideche si snoderà per le vie del centro con partenza ed arrivo nel Village, a Campo Marzo. Sul palco, durante la serata della grande festa, si susseguiranno spettacoli di burlesque, pole-dance e tanta, tantissima musica.

La domenica sarà dedicata alle famiglie con varie attività per bambini, in sinergia con Arci ragazzi ed altri soggetti esperti nell’intrattenimento per i più piccini. L’intento è di creare una situazione divertente e protetta, così da permettere agli stessi genitori di divertirsi con i propri figli ma anche di rilassarsi, grazie ai numerosi stand del Village.

Spiega il Presidente del Vicenza Pride, Mattia Stella: «Il Vicenza Pride Village è una grande scommessa perché siamo un gruppo di volontari affiatati e ambiziosi. Per la prima volta Vicenza ospiterà un evento che in altre città più grandi è una consuetudine. Tutto questo grazie all’energia dei nostri volontari e volontarie, all’aiuto dei nostri sponsor e alla voglia di divertire e divertirsi».

Continua Stella: «Nello stesso week end si svolgerà anche ‘The Weekender’ a pochi passi dal Village, e qualche giorno dopo inizierà il ‘Lumen Festival’; ma tra noi non c’è competizione, semmai sinergia, nell’ottica di offrire a tutti grandi proposte di intrattenimento. Vogliamo rendere Vicenza attrattiva ed invitare chi viene da fuori a restare in città per l’intero weekend, grazie all’incredibile ricchezza di attività previste per tutto il fine settimana, da mattina a sera. Siamo orgogliosi di rendere la nostra Vicenza ancora più bella e colorata».

In questi giorni il Vicenza Pride ha inoltre lanciato un concorso dedicato alle vetrine più arcobaleno, denominato ‘La Vetrina dell’Orgoglio’. Tutti i negozi, bar e ristoranti potranno partecipare allestendo la propria vetrina in tema con il Pride. Segnalando agli organizzatori la propria adesione, tutte le vetrine aderenti saranno fotografate ufficialmente e pubblicate sui canali del Vicenza Pride. Le 3 vetrine più belle saranno premiate durante l’evento di inaugurazione del Village, venerdì 14 giugno.Conclude il Presidente Stella: «Vogliamo che questo Pride diventi un’occasione in più per la nostra città. Spingeremo i partecipanti a visitare il centro di Vicenza anche attraverso iniziative culturali previste per il sabato mattina: una guida turisticain chiave LGBT per il centro e il packrafting sul fiume Retrone fino al ponte delle Barche. Una città da riscoprire in un’ottica alternativa e colorata. Una città che rilancia il turismo anche in chiave rainbow»

TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti