30 Marzo 2020 - 16.26

Coronavirus, sempre attivi via telefono ed email il Centro antiviolenza di Vicenza e lo sportello di Arzignano

Nel rispetto delle misure emanate dal governo per affrontare l’emergenza Covid-19, il Centro antiviolenza di Vicenza e lo sportello di Arzignano hanno sospeso l’accoglienza di persona fino alla data indicata dai provvedimenti ministeriali che attualmente è il 3 aprile 2020.

Entrambi continuano però a garantire il servizio di accoglienza via telefono ed email e la gestione delle situazioni di pericolo e di emergenza.

“Ciò che emerge dal costante lavoro di monitoraggio telefonico quotidiano, rafforzato durante queste settimane, è l’aumento del pericolo e della sofferenza delle donne che vivono in un contesto di maltrattamento domestico, amplificato dalle misure restrittive rese necessarie dall’emergenza virale – spiega il vicesindaco con delega alle politiche sociali Matteo Tosetto –. Questa condizione coinvolge purtroppo anche molti minori. L’invito che rivolgo alle donne che si trovano in difficoltà è, quindi, di chiamare e scrivere al Ceav che continua ad aiutare tutte le donne che hanno bisogno insieme alla rete dei servizi incessantemente impegnati nel territorio”.

“Da quando sono stati limitati gli spostamenti – conferma l’assessore con delega alle pari opportunità Valeria Porelli – sono diminuiti i reati ma non la violenza domestica che, anzi, risulterebbe aumentata proprio in ragione del divieto di muoversi da casa se non per ragioni di stretta necessità. Mi associo quindi all’appello alle donne in difficoltà: non sentitevi sole, il Centro antiviolenza non è chiuso. Bastano una telefonata o una email per avere un consiglio e un aiuto”.

Nei prossimi giorni le operatrici del Ceav cercheranno di implementare, attraverso l’uso di nuovi strumenti, strategie per ripristinare anche la possibilità di una relazione visiva, un aspetto fondamentale nei colloqui con le donne che stanno affrontando un percorso di uscita dalla violenza.

Le operatrici del Ceav risponderanno al telefono negli orari di apertura; sarà sempre possibile lasciare un messaggio alla segreteria telefonica. L’indirizzo email è attivo e monitorato quotidianamente.

Attualmente il Ceav segue 120 donne a Vicenza e 36 ad Arzignano.
Durante la sospensione dell’accoglienza di persona, iniziata con l’applicazione del DCPM 8 marzo 2020 CoviD 19, ad oggi l’attività di ascolto, di aiuto e di monitoraggio del Ceav e dello Sportello di Arzignano non si è fermata.

Nelle ultime tre settimane sono 12 le richieste di ascolto e orientamento arrivate a Vicenza: di queste, 6 hanno avuto la necessità di essere prese in carico mentre le altre 6 sono state orientate e indirizzate verso altri servizi più pertinenti alla loro richiesta. Ad Arzignano c’è stata una nuova richiesta di ascolto, direttamente presa in carico.

Informazioni utili

Ceav di Vicenza: telefono 0444230402 – email ceav@comune.vicenza.it (lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle 8.30 alle 14; giovedì dalle 9 alle 17)

Sportello di Arzignano: telefono 3920115571 – email sportelloarzignano@gmail.com (martedì dalle 9 alle 13, venerdì dalle 14 alle 17)

AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti