17 Aprile 2020 - 10.00

MONDO – (diretta) – Muore in Francia il cantante Christophe – In Germania un malato contamina meno di una persona

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

17 aprile

OGNI MALATO CONTAMINA MENO DI UNA PERSONA IN GERMANIA

Il tasso di infezione è sceso a meno di 1 per la prima volta, mentre la Germania ha annunciato lunedì un graduale allentamento delle restrizioni sulla pandemia. Questo indice, che misura il numero di persone mediamente contaminate da ciascun paziente di Covid-19, è sceso a 0,7, secondo una stima pubblicata giovedì sera dal Robert Koch Institute, l’autorità federale responsabile del monitoraggio epidemiologico .

FRANCIA – DUBBI DI MACRON SULLA CINA

CINA – RICALCOLATI I MORTI – IL REGIME TOTALITARIO CINESE è ACCUSATO DI AVER NASCOSTO INFORMAZIONI

Sospettato di essere sottovalutato, il bilancio del Covid-19 in Cina è aumentato improvvisamente venerdì. Il municipio di Wuhan, dove il virus è apparso alla fine del 2019, ha rivisto le sue cifre verso l’alto annunciando ulteriori 1.290 morti. Questo nuovo conteggio porta a 4632 il bilancio delle vittime registrato nel paese più popoloso del mondo.

MORTO IL CANTANTE CHRISTOPHE DI ‘ALINE’ – Il cantante Christophe è morto. L’interprete di “Mots bleus” e “Aline”, di 74 anni, era ricoverato in ospedale dal 26 marzo per “insufficienza respiratoria”. Il suo vero nome era Daniel Bevilacqua (la famiglia era di origini friulane ed era emigrata in Francia alla fine dell’800). Era stato ricoverato in terapia intensiva in un ospedale parigino, prima di essere trasferito a Brest. 

E ‘morto come “enfisema”, malattia polmonare, ha dichiarato all’Afp la notte del Giovedi la sua famiglia, che non ha mai menzionato la malattia Covid-19 anche se Le Parisien aveva già detto che il cantante si era rivelato positivo al coronavirus. “Christophe non c’è più. Nonostante l’immancabile dedizione delle equipe mediche, le sue forze lo hanno abbandonato”, hano scritto in un comunicato stampa sua moglie Véronique Bevilacqua e sua figlia Lucie.

9 APRILE

GERMANIA – “L’Italia soffre della crisi della Corona come nessun altro paese” scrive il Welt. “La mafia potrebbe trarne il massimo beneficio. I clan sono già pronti ad arricchirsi”. “I clan sono ben posizionati per arricchirsi nella crisi del paese e alla grave crisi economica che seguirà.

Il giornale tedesco cita Roberto Saviano che nei giorni scorsi aveva messo in guardia dal terreno fertile offerto alla mafia: “Chi ha fame è alla ricerca di pane, non importa da quale forno provenga o da chi lo distribuisce. Chiunque abbia bisogno di un farmaco paga per questo senza chiedere chi lo vende. Puoi permetterti il ​​lusso di scegliere solo in tempi di pace e prosperità”. In effetti, continua il Welt, la mafia si è affermata in quelle aree della vita sociale che sono indispensabili anche in tempi di crisi. Il portafoglio dei clan comprende partecipazioni in società attive in settori essenziali come lo smaltimento dei rifiuti, la pulizia degli edifici, la logistica, i servizi funebri e la vendita di cibo e benzina. “La mafia sa cosa sarà necessario ora e cosa sarà necessario in futuro e lo distribuiscono alle loro condizioni. È sempre stato così ”.

USA – Gli Stati Uniti hanno registrato per il secondo giorno consecutivo circa 2.000 decessi correlati al nuovo coronavirus, secondo il nuovo conteggio della Johns Hopkins University. È ancora una volta il peggior rapporto quotidiano al mondo dall’inizio della pandemia.

Questo nuovo balzo record (+1.973 morti), leggermente superiore al giorno precedente (+1.939), porta a 14.695 il numero totale di decessi registrati. La potenza principale del mondo ora supera la Spagna (14.555 morti), ma rimane meno in lutto finora dell’Italia (17.669).

UK – La salute del Primo Ministro Boris Johnson sta migliorando, secondo il suo governo. Johnson è stato in grado di sedersi e parlare con il personale medico, ha detto il ministro della Cultura Oliver Dowden alla televisione della BBC. “Penso che le cose andranno meglio per lui.” Johnson, infettato dal coronavirus, è ancora in terapia intensiva.

BRASILE – PRIMI MORTI NELLE FAVELAS – Per la prima volta, dei residenti delle favelas di Rio de Janeiro sono morti in connessione con il coronavirus. Sono morte due persone del Rocinha, come ha riferito il sindaco della città, Marcelo Crivella, in un’intervista di mercoledì. Il Rocinha nella zona meridionale di Rio è ufficialmente una delle più grandi aree povere di Rio e in Brasile con una popolazione di 70.000 abitanti. In totale ci sono 763 favelas a Rio con due milioni di residenti in case piccole, spesso non intonacate e in condizioni igieniche precarie.

8 APRILE

NULLA DI FATTO IN UE – I ministri delle finanze europei non sono ancora riusciti a raggiungere un accordo mercoledì mattina dopo un’intera notte di discussioni su una risposta economica comune al coronavirus, con i paesi del Nord rimasti contrari a quelli del Sud, che chiedono uno sforzo finanziario senza precedenti.

La videoconferenza, iniziata intorno alle 16.30 di martedì, è continuata per tutta la notte, durante la quale le discussioni in piccoli gruppi sono aumentate nel tentativo di sbloccare lo stallo. “Tutto quello che posso dire è che al momento non c’è accordo. Ma non dò per scontato che ci sarà un accordo”, ha riassunto una fonte europea di primo mattino.

Qualunque sia il risultato di questo incontro, una conferenza stampa è annunciata mercoledì alle 10 del mattino.

GERMANIA – L’epidemia ha provocato 254 decessi in più in 24 ore in Germania, dove sono stati registrati 4.003 nuovi casi, portando il bilancio totale a 1.861 morti e 103.228 casi, annuncia il Robert Koch Institute for Infectious Diseases.

CINA – WUHAN – A mezzanotte, la quarantena imposta dal 23 gennaio a circa 11 milioni di persone si è conclusa a Wuhan, culla della pandemia, e i passeggeri hanno iniziato a prendere d’assalto le stazioni degli autobus e dei treni, alcuni vestiti in completo, per lasciare la città.

FRANCIA – Il prodotto interno lordo (PIL) francese è precipitato di circa il 6% nel primo trimestre 2020. Anche la peggiore performance trimestrale dell’economia francese dal 1945. Il PIL è già diminuito dello 0,1% nel quarto trimestre, secondo gli ultimi dati dell’INSEE (National Institute of Statistics and Economic Studies), Francia, sono quindi tecnicamente in recessione.

6 APRILE

Boris Johnson, premier inglese, che qualche giorno fa decise di non avviare il lockdown (salvo poi ricredersi) affermando che il Paese doveva affrontare l’epidemia permettendo alla gente di ammalarsi in modo da creare l’immunità di gregge

LONDRA – Il primo ministro Boris Johnson, infettato dal nuovo coronavirus, “mantiene il controllo” del governo, sebbene sia stato ricoverato in ospedale domenica sera per “test”.

“Oggi è in ospedale per i test, ma continuerà a essere informato su ciò che sta succedendo e sarà responsabile del governo”, ha detto il microfono della BBC, lunedì, Robert Jenrick, ministro responsabile per l’edilizia abitativa e le comunità.

USA – Più di 1.200 persone infette dal nuovo coronavirus sono morte in 24 ore negli Stati Uniti, secondo il conteggio pubblicato domenica alle 20:30 (lunedì 12:30 GMT) dalla Johns Hopkins University.

Il paese ha registrato 337.072 casi di infezione e ha 9.633 morti, secondo questo database. Il presidente Donald Trump ha avvertito domenica che gli americani dovrebbero aspettarsi un “terribile” bilancio delle vittime durante il picco, non ancora raggiunto, dell’epidemia.

SVEZIA – IL DISCORSO DEL RE – Domenica scorsa il re svedese Carl XVI Gustaf ha invitato i suoi sudditi a non organizzare riunioni di famiglia a Pasqua, sottolineando che “questo non sarà possibile” nel mezzo di una pandemia di coronavirus. “Dobbiamo accettarlo. Dobbiamo pensarci due volte, prepararci a rimanere a casa”, ha detto.

La Svezia ha scelto un approccio molto originale in Europa, non limitando la sua popolazione. Scuole o ristoranti rimangono aperti. Le autorità sanitarie hanno chiamato tutti alla “responsabilità”: allontanamento sociale, rigorosa applicazione delle norme igieniche, isolamento in caso di sintomi. Domenica, il paese contava 6.830 casi e 430 morti, contro 3.700 casi e 110 morti di una settimana prima.

3 APRILE

NEW YORK –

Il Governatore di New York Andrew Cuomo ha detto giovedì alla CNN che la città ha circa sei giorni prima che si esauriscano i ventilatori. “È molto semplice: una persona entra nell’unità di terapia intensiva. Hanno bisogno del ventilatore o muoiono”, ha affermato Cuomo.

Cuomo ha dichiarato che lo stato ha acquistato 17.000 ventilatori ma non sono stati consegnati perché provengono dalla Cina e ci sono 50 stati e tutti sono in competizione per l’attrezzatura. New York ha solo 4.000 ventilatori nello stato, ha detto Cuomo.

Cuomo ha affermato che una volta che New York avrà esaurito i ventilatori, si dovranno condividere le macchine tra i pazienti, utilizzare le macchine BiPap, le macchine per anestesia e altre strategie creative come la cancellazione di tutti gli interventi chirurgici non elettivi per fornire alle persone le cure di cui hanno bisogno. Ha anche detto che ridistribuirà i ventilatori nei luoghi che ne hanno maggiormente bisogno.

Lo sforzo del presidente Donald Trump di lavorare con General Motors e Ford per produrre più ventilatori arriva troppo tardi per l’apice della malattia a New York, ha detto Cuomo.

Cuomo ha messo in dubbio il motivo per cui le risorse nazionali non sono impiegate per rimanere al passo .“È come guardare un uragano che si muove lentamente attraverso il paese, dove conosci il percorso che sta prendendo. Perché non dispiegare le risorse nazionali e rimanere invece semplicemente davanti all’uragano? ” ha detto.

Gli stati, ha detto, non possono gestire il problema del ventilatore da soli.“Ho un sistema sanitario da 50.000 posti letto. Non ho le risorse per essere in grado di costruire altri 50.000 posti letto nel caso in cui ci sia un’emergenza sanitaria pubblica e una pandemia ogni 10 anni”, ha detto Cuomo.

2 APRILE

INDONESIA – Musulmani autorizzati a spostarsi – Nonostante gli avvertimenti di un’ulteriore diffusione del virus della corona, milioni di musulmani in Indonesia sono autorizzati a lasciare la capitale Jakarta per la festa del digiuno e andare nella loro città natale. Il presidente indonesiano Joko Widodo in una conferenza stampa ha invitato le comunità a convincere i viaggiatori a isolarsi. Secondo i resoconti dei media locali, il governo ha consigliato alle persone di non tornare alla loro città natale. Joko non ha imposto un divieto di viaggio, come richiesto da alcuni esperti di salute e politici di fronte alla pandemia della corona.

Il festival Eid al-Fitr, segna la fine del Ramadan e la fine di maggio. L’anno scorso, circa 15 milioni di persone hanno viaggiato dall’area metropolitana di Jakarta alle loro famiglie per l’occasione.

L’Indonesia ora ha il maggior numero di morti in Asia dopo la Cina. Secondo le autorità, il numero di infezioni confermate è aumentato da circa 100 a 1.790, 170 persone sono morte.

GERMANIA – BOATENG MULTATO – L’ex campione del mondo Jérôme Boateng è stato multato dal Bayern Monaco. Il club ha multato il difensore per essersi allontanato da casa sua nonostante le restrizioni all’uscita di Corona. Il 31enne ha lasciato Monaco martedì senza l’approvazione del club. Non si sa nulla sull’ammontare dell’ammenda.

“Con questa distanza da casa sua, Boateng stava agendo in contrasto con le linee guida dell’associazione. Questi requisiti regolano il comportamento dei giocatori dell’FC Bayern nella situazione attuale in conformità con i requisiti per la restrizione di uscita del governo statale bavarese e le raccomandazioni delle autorità sanitarie “, si legge nell’annuncio del club. L’FC Bayern si considera un modello da seguire qui. “Come conseguenza di questa violazione, il club ha deciso di multare Boateng”, ha detto. L’associazione donerà la somma agli ospedali di Monaco.

USA – Bambino di sei settimane muore per infezione da coronavirus negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti, un bambino di sei settimane è morto a causa di un’infezione da coronavirus. Il governatore del Connecticut Ned Lamont ha dichiarato mercoledì che il bambino è stato portato in ospedale senza vita la scorsa settimana e non ha potuto essere rianimato. Un test per la malattia polmonare Covid-19, che è innescato dal coronavirus, si è ora rivelato positivo. Probabilmente è stata una delle vittime Covid 19 più giovani di sempre, ha scritto Lamont nel servizio di messaggistica breve Twitter. “Ci spezza il cuore.”

AUSTRALIA – 18 NAVI DA CROCIERA BLOCCATE, OPERAZIONE MILITARE –

Una vasta operazione militare senza precedenti. La polizia e i militari australiani porteranno i medici in elicottero su otto navi da crociera vicino a Sydney. Obiettivo: selezionare 9.000 membri dell’equipaggio. La missione, che dovrebbe iniziare questo fine settimana, mira a risolvere la disputa tra le compagnie di crociera e le autorità australiane, che temono di essere sopraffatte da un’ondata di nuovi casi importati. 

Secondo i media, un totale di 18 navi da crociera registrate all’estero sono attualmente nelle acque e nei porti australiani, per un totale di 15.000 membri dell’equipaggio.

FRANCIA – CHIUDE AZIENDA STORICA – Posta in amministrazione controllata, l’azienda calzaturiera storica francese André è la prima vittima economica della Covid-19. Questo marchio, che ha più di un secolo, ha perso quasi quattro milioni di euro dall’inizio del contenimento.

USA – Il bilancio ha raggiunto un numero record di 884 persone che sono morte negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore, secondo il conteggio redatto mercoledì sera. Questa forte accelerazione porta a oltre 5000 persone morte negli Stati Uniti a causa dell’epidemia di coronavirus, che ha contaminato più di 215.000 persone nel paese, ha annunciato giovedì la Johns Hopkins University. Un totale di 215.417 persone sono state infettate negli Stati Uniti e 5.116 di loro sono morte.

USA – 1000 poliziotti contagiati – A New York, oltre 1.000 poliziotti hanno già contratto il virus e 6.100 – circa il 17% delle 36.000 poliziotti di New York – erano in congedo per malattia mercoledì, ha detto il loro capo Terence Monahan. Il governatore non ha escluso la possibilità che agenti di polizia impiegati dallo Stato di New York o da altre autorità locali dello stato potrebbero venire per rinforzare se necessario, anche se ha sottolineato che le forze di polizia a New York sono “così numerose che non so se ci arriveremo”.

TABELLA CORONAVRUS MONDO – ORE 9.45

1 APRILE

GERMANIA – Dopo una prima fase in cui la massiccia campagna di tamponi ha fatto rilevare decine di migliaia di infetti in Germania, si alza il tasso di mortalità nel Paese. Nei primi giorni il basso tasso di mortalità (0,4%) aveva aperto molti dibattiti sul tema. A distanza di qualche giorno aumentano in modo significativo i decessi e i pazienti critici. Solo ieri sono morte 130 persone portando il tasso all’1,08%. In Italia è all’11,74%, ma la differenza fra le diverse regioni è sensibile. In Veneto, per esempio, dove sono stati effettuati più tamponi in rapporto alla popolazione, tale tasso si abbassa a circa il 5%. In Spagna è all’8,8%. In USA del 2,1%.

FRANCIA – Pape Diouf, ex presidente della squadra di calcio francese di prima divisione dell’Olympique Marsiglia, è morto all’età di 68 anni a causa del coronavirus. Lo ha riferito la televisione di stato senegalese martedì. Diouf è la prima morte per coronavirus nello stato dell’Africa occidentale, in cui vengono contate 175 infezioni confermate con il virus Sars-CoV-2. “Il mondo dello sport piange”, ha scritto il quotidiano senegalese “Le Quotidien”.

Diouf, che di recente ha vissuto in Senegal, è stato inizialmente ricoverato al Fann University Hospital di Dakar dopo che l’infezione è scoppiata. Doveva essere portato in Francia per le cure. Tuttavia, le sue condizioni si sono rapidamente deteriorate, tanto che è morto in Senegal prima della partenza. Il giornalista sportivo senegalese è stato presidente dell’Olympique Marsiglia dal 2005 al 2009.

31 MARZO

UK – Record di decessi in Gran Bretagna. Oggi si contano 381 morti in più in 24 ore, un record. In totale, il paese conta 1.789 morti.

BELGIO – Situazion drammatica in Belgio dove aumentano contagi e morti. Secondo l’ultima valutazione delle autorità sanitarie, 705 persone sono morte in totale, 192 più di ieri. Fra questi anche una ragazzina di 12 anni. “Questo è un evento molto raro che ci turba”, ha detto il virologo Emmanuel André, sull’orlo delle lacrime in conferenza stampa. “Raggiungeremo presto un punto vicino alla saturazione dei nostri ospedali”, ha anche spiegato. Quando il picco sarà vicino, il lavoro sarà molto intenso”. Il Paese ha un alto tasso di contagio, secondo solo a Spagna e Svizzera e di poco superiore all’Italia. Il tasso di mortalità (61×1 milione di abitanti) è terzo dopo quello italiano (192) e spagnolo (165).

USA-FRANCIA – Come in Francia, la soglia dei 3000 morti è stata superata negli Stati Uniti lunedì sera, con 3.008 vittime a causa del coronavirus. 

Il numero di casi registrati è salito a oltre 163.000 (163.429), secondo la Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti sono di gran lunga il paese al mondo con il maggior numero di casi confermati.

USA – Pandemia e lockdown fanno emergere i lati più oscuri delle democrazie occidentali. I negozi di armi a Los Angeles rimarranno in servizio. Mentre nel lockdown era stata prevista l’apertura solo dei servizi “essenziali” in California, lo sceriffo Alex Villanueva di Los Angeles si è trovato di fronte la protesta della National Rifle Association (NRA), una lobby pro-gun, che ha presentato una denuncia contro il governatore della California venerdì scorso. Lo sceriffo quindi è stato costretto a indietreggiare. Nel mezzo di una pandemia globale, gli americani saranno quindi in grado di continuare ad armarsi. A Los Angeles si contano 6,3 omicidi per 100 mila abitanti (ultimo dato del 2018). In Italia, Paese associato spesso all’estero a Mafia, Camorra e Ndrangheta, il tasso è di 0,6 omicidi per 100 mila abitanti…

BRASILE – Situazione che rischia di diventare drammatica in Brasile, dove il presidente Bolsonaro sta letteralmente scherzando con la salute dei suoi concittadini. Dopo Twitter, anche Facebook e Instagram hanno deciso di eliminare i video del presidente brasiliano Jair Bolsonaro in un bagno di folla a Brasilia domenica, in flagrante contraddizione con le istruzioni ufficiali diramate in Brasile per combattere la diffusione del coronavirus.

 “Stiamo rimuovendo contenuti da Facebook e Instagram che violano le nostre condizioni d’uso, che non consentono disinformazione che può causare danni fisici alle persone”, ha affermato Facebook in una nota ai media. Twitter aveva invocato il giorno prima, affrontando gli stessi video, “il rafforzamento delle sue regole per tenere conto dei contenuti che potrebbero andare contro le linee guida sulla salute pubblica da fonti ufficiali e che potrebbero aumentare il rischio di trasmissione di Covid- 19 “.

Lunedì, le principali figure della sinistra brasiliana hanno pubblicato un manifesto che chiedeva le dimissioni del presidente, per il quale il Covid-19 è una “piccola influenza”. “Bolsonaro è più che un problema politico, è diventato un problema di salute pubblica”, hanno scritto.



30 MARZO

ESAYJET A TERRA – EasyJet ha annunciato che sta mettendo a terra l’intera flotta di aerei a causa delle “restrizioni di viaggio senza precedenti” messe in atto a causa dell’epidemia di coronavirus. La decisione è in vigore da lunedì

UK – MUORE IL PRIMO MEDICO – Un otorinolaringoiatra è il primo medico britannico a morire di coronavirus. Le autorità sanitarie non hanno confermato la sua età, ma hanno detto che è morto sabato al Glenfield Hospital di Leicester, in Inghilterra.

NEW -YORK – Il sindaco di New York, Bill de Blasio, lancia l’allarme poiché le attrezzature mediche stanno scarseggiando. Ha riferito alla CNN di poter garantire che gli ospedali funzionino senza intoppi solo per una settimana. Non si tratta solo di maschere, indumenti protettivi e attrezzature di ventilazione urgentemente necessarie, ma anche di personale medico. I medici e le infermiere non possono continuare a lavorare per settimane al ritmo attuale e hanno bisogno di sostegno. “Qui a New York sembra letteralmente tempo di guerra”, ha detto de Blasio.

Tende da campo allestite a Central Park vicino al Mount Sinai West Hospital

GERMANIA – Secondo “Handelsblatt”, l’Alleanza del settore idrico pubblico (AöW) mette in guardia contro i rischi per la rete fognaria in considerazione della scarsità di carta igienica in alcune parti della Germania. I consumatori ricorrono a salviettine umidificate, rotoli domestici o fazzoletti di carta, ma questi ostruiscono i tubi di scarico. “Non gettare articoli igienici alternativi nella toilette, ma per favore smaltiscili in sacchetti di immondizia ben sigillati sopra il cestino grigio”, informa l’associazione.

THAILANDIA – Il Bild riferisce che il re di Thailandia, Rama X, è confinato sulle Alpi con un “harem di una ventina di donne”. Isolato in un hotel di lusso tedesco a Garmisch-Partenkirchen, una stazione sciistica alpina, il re 67enne ha prenotato l’intero hotel a 4 stelle.

FRANCIA – USO IMPROPRIO DELLA CLOROCHINA – L’ARS di Nouvelle-Aquitaine avverte di casi di tossicità cardiaca segnalati su persone che hanno preso l’automedicazione con idrossiclorochina, in Francia sono stati osservati diversi casi “fatali” derivanti dall’utilizzo di questa molecola, secondo Le Point . I sono stati registrati decessi “in diversi ospedali francesi in persone positive che hanno assunto idrossiclorochina”.

BRASILE – TWITTER BLOCCA MESSAGGI FOLLI DEL LEADER BRASILIANO BOLSONARO – Twitter ha eliminato due messaggi del presidente brasiliano Jair Bolsonaro, nei quali il capo dello stato brasiliano aveva messo in dubbio il senso delle misure di isolamento nella lotta contro il coronavirus. I messaggi hanno violato le norme su Twitter, ha riferito la compagnia americana domenica. Bolsonaro ha ripetutamente denunciato una “isteria” sul virus e ha chiamato la malattia polmonare Covid-19 causata dal patogeno “piccola influenza”. Il capo dello stato ha anche messo in guardia contro i danni all’economia brasiliana attraverso le misure anticoronavirus delle autorità regionali e locali e ha sostenuto un rapido ritorno alla normalità nella vita pubblica.

I messaggi eliminati da Twitter sono due video che mostrano come Bolsonaro ignora personalmente le raccomandazioni del proprio Dipartimento della salute per combattere la pandemia. Si vede il presidente mentre cammina per la capitale Brasilia domenica, incontrando i sostenitori e spingendoli a far andare avanti l’economia.

26 MARZO

Ore 19.46 – Francia- 495.000 casi in tutto il mondo. 120.000 persone sono guarite e 75 paesi colpiti. 22.184 decessi in tutto il mondo, annuncia il Direttore Generale della Salute (DGS), Jérôme Salomon.

In Francia, l’epidemia continua a peggiorare. Stasera ci sono 29.155 casi confermati. 13.904 persone sono ricoverate in ospedale. 3.375 casi gravi sono in terapia intensiva. Il 34% ha meno di 60 anni. Ci sono stati 1.696 morti (+365), tra cui una ragazza di 16 anni nell’Ile-de-France. 

Ore 17.21 – CONTAGI NEL MONDO – In attesa dell’aggiornamento quotidiano italiano gli USA superano l’Italia per numero di contagi. Ecco l’ultimo report

Ore 16.12 – SVIZZERA – La Svizzera ha superato la pietra miliare di 10.000 casi del nuovo coronavirus, ha detto fa sapere il governo, che intende rilevare assembramenti di persone nello spazio pubblico utilizzando i telefoni cellulari.

Attualmente in Svizzera, un paese con 8,5 milioni di abitanti, 161 persone sono morte a causa della malattia di Covid-19 e oltre 10.600 sono risultati positivi, secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica. La Svizzera è il 5 ° paese più colpito in Europa per numero di persone infette dopo Italia, Spagna, Germania e Francia, secondo l’OMS. Il tasso di infezione è il più alto in Europa (dopo Islanda e Lussemburgo)

Ore 1155 – UK – Alla BBC, Chris Hopson, capo del sistema sanitario pubblico britannico, parla di una “esplosione” del numero di casi di persone “gravemente” colpite da Covid-19, parlando di una “specie di tsunami continuo” e stima che in alcuni dipartimenti il ​​30, il 40 o addirittura il 50% del personale soffre negli ospedali pubblici di Londra.

Ore 11.50

I dati mondiali, dramma in Spagna

25 MARZO

15.30 – RUSSIA – Il presidente Vladimir Putin ha detto ai russi di rimanere a casa mercoledì, dichiarando una settimana libera. Pertanto non lavoreranno fino al 5 aprile, pur mantenendo i loro salari, al fine di “rallentare la diffusione della malattia”. Ha anche annunciato il rinvio del voto popolare sulla sua riforma costituzionale, che dovrebbe consentirgli di candidarsi alle elezioni presidenziali nel 2024. 

15.20 – FRANCIA – A Sanary-sur-Mer, nel Var è adottato un decreto che autorizza solo acquisti di cibo “raggruppati”. In altre parole, uscire per una sola pagnotta di cioccolato o una sola baguette è soggetto alla sanzione di 135 euro per mancato rispetto del confinamento.

12.20 – UK – Il principe Carlo di Galles, 71 anni, figlio di Elisabetta II e quindi il primo erede diretto della corona d’Inghilterra, risultò positivo per il coronavirus. “Resta in buona salute” ad eccezione di questi sintomi, ha affermato Clarence House, la sua casa reale, in una nota. Sua moglie, Camilla, è stata giudicata negativa.

Ore 12 – SPAGNA – Il numero di morti in Spagna supera quello della Cina, con 3.434 morti per epidemia. 738 decessi sono stati notificati in 24 ore in Spagna, un’accelerazione molto forte rispetto ai 514 decessi registrati tra lunedì e martedì. Solo l’Italia ora ha più morti per coronavirus in tutto il mondo.

Ore 11.00- USA – È stato trovato un accordo tra la Casa Bianca e il Senato per un pacchetto di incentivi di $ 2.000 miliardi, annuncia Mitch McConnell, capo dei repubblicani al Senato.

“Dopo giorni di intense discussioni, il Senato ha raggiunto un accordo tra le due parti su un piano storico per sostenere la pandemia. Approveremo questo testo più tardi oggi”, ha dichiarato il senatore repubblicano Mitch McConnell nel rapporto. L’accordo dovrà quindi essere approvato dalla Camera dei rappresentanti controllata dai democratici prima di essere promulgato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

TRUMP – “Mi piacerebbe che il Paese fosse riaperto e pronto entro Pasqua”, ha dichiarato Trump sul canale conservatore della Fox News. “Il nostro paese vuole tornare al lavoro.” Una “massiccia recessione o depressione” ha minaccia “più” persone che l'”influenza”

HILLARY CLINTON – Hillary Clinton attacca Donald Trump per aver gestito la crisi di Covid-19. “Per favore, non consultare il medico di un uomo che guardava direttamente un’eclissi solare”, ha scritto l’ex First Lady e candidato democratico alla Casa Bianca.

24 MARZO

Ore 9.00 – GERMANIA – Sei pazienti infetti da Covid-19 in Italia saranno curati negli ospedali tedeschi, annunciato lunedì il leader della regione della Sassonia mentre la Germania sta già ricevendo pazienti dalla Francia. “Penso che sia un segnale molto, molto importante, che ci sosteniamo a vicenda e che aiutiamo anche gli altri quando possiamo farlo”, ha detto il ministro-presidente della Sassonia Michael Kretschmer nel corso di una conferenza stampa. .

Questi sei pazienti le cui condizioni non sono state specificate verranno portati in aereo negli ospedali di Dresda e Lipsia, le due città più importanti in questo stato regionale dell’ex RDT. Questa è una richiesta del governo italiano.

Ore 00.00 – Il primo ministro Boris Johnson lunedì ha ordinato il contenimento della popolazione del Regno Unito per almeno tre settimane al fine di frenare la diffusione del virus che ha ucciso finora oltre 335 persone nel paese, in un discorso al nazione. 

La misura si applica a partire da ieri sera, gli inglesi potranno uscire solo per casi molto limitati come fare la spesa, andare al lavoro, ricevere cure o allenarsi una volta al giorno, ha detto il capo del governo conservatore. Sono vietate le riunioni di più di due persone e tutti i negozi di beni non essenziali, nonché i luoghi di culto, sono chiusi al pubblico.

23 MARZO

Ore 16 – TRUMP CONTRO IL LOCKDOWN – Il presidente americano Donald Trump ha espresso dubbi sulle restrizioni poste in essere contro il coronavirus. “Non possiamo lasciare che il rimedio sia peggiore del problema stesso”, ha detto, come al solito su Twitter. “Alla fine del periodo di 15 giorni, prenderemo una decisione sulla direzione che vogliamo prendere!”

Il presidente americano ha ritwittato diversi messaggi a sostegno dell’idea di essere a favore di un rilassamento, piuttosto che di un inasprimento delle misure in atto. “Devi appiattire la curva (delle contaminazioni), NON l’economia”, ha detto uno di questi tweet.

Se i governatori della California e di New York hanno optato per il contenimento, l’inquilino della Casa Bianca ha escluso di porre tutti gli Stati Uniti sotto questo regime. “Non credo che lo troveremo necessario”, ha detto.

Ore 16 – PARLAMENTO EUROPEO – Un dipendente del Parlamento europeo, di 40 anni, è deceduto dopo aver contratto il coronavirus, diventando la prima persona a essere uccisa dalla pandemia nelle istituzioni europee. “Il Parlamento europeo si rammarica di confermare una morte” tra il suo “personale esterno”, “dovuto, secondo le informazioni attuali, al coronavirus”, ha annunciato un portavoce dell’istituzione, contattato dal AFP. Secondo una fonte parlamentare, è un italiano che ha lavorato nel dipartimento IT. A quanto si è appreso, l’uomo si chiamava Giancarlo, lavorava per una ditta esterna che si occupava del servizio tecnico-informatico del Parlamento europeo, sportivo e appassionato di crossfit.

Ore 12.05 – Un uomo infetto dal coronavirus (secondo il suo stesso account facebook) ha leccato una macchinetta per i biglietti, un corrimano e il corrimano di una scala mobile nella zona della metropolitana di Monaco. Il 33enne ha filmato quanto ha fatto, affermando di essere stato infettato dal virus corona e ha diffuso un video sui social media, secondo quanto riporta la polizia di Monaco lunedì.

L’uomo è stato identificato sulla base di una denuncia e quindi temporaneamente arrestato. Ora viene indagato per danneggiamento fisico. Inizialmente non era chiaro se stesse davvero cercando di diffondere la sua infezione stesse scherzando. A Monaco di Baviera da domenica a lunedì sono state rilevate oltre 200 violazioni, in 61 casi la polizia ha presentato una denuncia.

Ore 12 – FRANCIA – Secondo la clinica Diaconate di Mulhouse (Haut-Rhin), Jean-Marie Boegle, un ostetrico-ginecologo di 66 anni, è morto di Covid-19. A Moselle, Sylvain Welling, un medico di 60 anni, è morto all’ospedale Saint-Avold, dove è stato ricoverato mercoledì per “problemi respiratori”, ha affermato Gilbert Weber, sindaco del comune.

Ore 10.00 – Il sindaco di New York Bill de Blasio vede ridursi le principali forniture degli ospedali della sua città. De Blasio ha detto alla CNN domenica sera (ora locale) che i servizi di base finiranno in dieci giorni. “Se non otteniamo l’equipaggiamento, perderemo letteralmente delle vite”, ha avvertito, chiedendo al governo degli Stati Uniti di fornire rapidamente equipaggiamento protettivo.

Il personale ospedaliero ha affermato di essere già stato invitato a utilizzare più volte guanti e maschere monouso. Blasio ha detto che mancavano anche i ventilatori. Domenica gli ospedali della metropoli hanno dovuto assorbire una nuova ondata di malati. Interi dipartimenti sono stati autorizzati per il trattamento della nuova malattia indotta da coronavirus Covid-19. Un certo numero di ospedali ha dichiarato di essere “sopraffatto”, ha detto una portavoce del distretto di Brooklyn.

ORE 9.00 – “Ho lottato con il Covid-19 per 14 giorni”, ha detto su Twitter il nuotatore sudafricano Cameron van der Burgh, 31 anni, campione olimpico del 2012 nella rana dei 100m. “Di gran lunga il peggior virus che abbia mai sopportato nonostante sia un individuo sano con polmoni forti (niente fumo / sport), conducendo una vita sana ed essendo giovane.”

“Sebbene i sintomi più gravi (febbre alta) si siano attenuati, continuo a lottare contro una grave affaticamento generale e una tosse residua”, descrive. “Qualsiasi attività fisica come camminare mi lascia esausto per ore.”

Ore 8.58 – L’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein, recentemente condannato a 23 anni di prigione per violenza sessuale e stupro, è portatore del nuovo coronavirus, secondo quanto riferito dai media americani domenica.

Il 68enne è uno dei due detenuti nel carcere di Wende (stato di New York settentrionale) che è risultato positivo per il nuovo coronavirus. Un portavoce di Harvey Weinstein ha rifiutato di commentare i media americani.

20 MARZO

Ore 20.10 – CHIUSE NEW YORK E LA CALIFORNIA – Il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ha decretato l’arresto di tutte le attività non essenziali e il divieto di qualsiasi riunione, per affrontare la pandemia del coronavirus. Misure simili a quelle annunciate ieri dal Governatore della California, che ha messo in quarantena l’intero stato.

Ore 20.05 – LADRI DI CARTA IGIENICA – Per soddisfare la loro brama di carta igienica, dei ladri hanno distrutto i vetri di un’auto parcheggiata a Würselen, nella Renania settentrionale-Vestfalia. Hanno rubato due pacchi di carta igienica che erano in macchina. Altro non è stato rubato.

Ore 20.04 – UK – Anche la Gran Bretagna sta prendendo provvedimenti per contenere il virus della corona: il primo ministro Boris Johnson ha annunciato venerdì sera che caffè, bar e ristoranti dovrebbero essere chiusi con effetto immediato. Anche i teatri, i cinema e le palestre sono interessati. Con questo, la Gran Bretagna sta reagendo con un ritardo di circa una settimana con misure simili che sono state poi adottate in Francia e in molti stati federali tedeschi.

Ore 20.00 – USA – Trump: un coprifuoco negli Stati Uniti non sarà mai necessario

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump afferma che non sta prendendo in considerazione il coprifuoco. Né pensa che sarà mai necessario un coprifuoco nazionale. Trump disse a febbraio che il virus corona sarebbe semplicemente scomparso magicamente e che ci sarebbero stati solo cinque casi nel paese molto presto. Un mese dopo, Trump ha valutato la sua gestione delle crisi come da voto “10/10”, soprattutto perché ha limitato i viaggi dalla Cina all’inizio. Tuttavia, ci sono ora 16.638 casi confermati di Covid-19 negli Stati Uniti – il numero non divulgato sarà probabilmente significativamente più alto.

Ore 19.59 – La Tabella aggiornata dei contagi nel mondo

ore 11.00 – Dopo Netflix anche YouTube modificherà la qualità delle immagini in Europa per alleviare le reti nella crisi del virus corona. Tutti i video verranno inizialmente trasmessi solo in risoluzione standard anziché in qualità HD nei prossimi 30 giorni, come annunciato dalla piattaforma video appartenente a Google venerdì. Il commissario europeo Thierry Breton, che ha avviato la misura, ha accolto con favore la decisione.

Con una risoluzione dell’immagine più elevata, l’immagine è più nitida perché vengono visualizzati più pixel. Ma vengono trasferiti anche più dati.

19 MARZO

Ore 16.00 – PRINCIPATO DI MONACO – Il principe Alberto di Monaco è risultato positivo al coronavirus. Il principe Alberto di Monaco ha dato risultati positivi al virus corona. Il Principato lo ha annunciato in una dichiarazione.

Ore 15.55 – MADRID – Nella regione intorno alla capitale spagnola di Madrid, che è stata particolarmente colpita dalla crisi coronavirus, una persona è morta di virus ogni 16 minuti solo lunedì scorso. Secondo le autorità, il quotidiano “El País” ha calcolato che ci sono stati 88 morti intorno alla metropoli entro 24 ore.

Ore 15.50 – NEW YORK – La più ampia disponibilità di test per il coronavirus negli Stati Uniti ha aumentato il numero di casi noti nello stato di New York particolarmente colpito. Giovedì, secondo la John Hopkins University, il numero di persone infette è aumentato a oltre 3.000. Rispetto ai numeri di martedì, significa più del doppo. La situazione è particolarmente grave a New York City. Il sindaco Bill de Blasio ha detto all’inizio di mercoledì sera che la metropoli aveva 1871 casi – dopo gli 814 del giorno precedente. Le autorità presumono che negli Stati Uniti ci sia un gran numero di casi non segnalati a causa della mancanza di test da molto tempo. Il paese ha un totale di quasi 10.000 casi confermati. Il governatore di New York Andrew Cuomo stima decine di migliaia di casi nel suo solo stato.

Ore 12.00 – Il governo prevede un pacchetto di aiuti multimiliardario per i lavoratori autonomi

Il governo federale sta pianificando un pacchetto di aiuti totali fino a 50 miliardi di euro per i lavoratori autonomi e altre piccole imprese nella crisi del virus corona. L’agenzia di stampa tedesca lo ha appreso giovedì dagli ambienti governativi. Lo “Spiegel” ne aveva parlato in precedenza.

Ore 11.00 –

Nella città cinese di Wuhan e nella circostante provincia di Hubei, non è stata registrata una nuova nuova infezione da virus corona da mercoledì. Il Ministero della salute cinese ha annunciato giovedì. Tuttavia, a Wuhan, dove il virus è stato scoperto per la prima volta a dicembre, altre otto persone sono morte per la malattia polmonare Covid-19 causata dal virus.

Gli ordini di quarantena per milioni di persone a Wuhan e in altre città hanno frenato la diffusione del virus lì, secondo i dati ufficiali. Secondo il governo, negli ultimi giorni sono stati introdotti nuovi casi quasi esclusivamente dall’estero. Il Ministero della Sanità ha annunciato giovedì che ci sono state 34 nuove infezioni in tutto il paese nelle 24 ore precedenti, tutte trovate tra i viaggiatori dall’estero, 21 delle quali solo a Pechino. In Cina, tutti i viaggiatori sono ora in quarantena per 14 giorni.

Ore 9.50 – Attacco di Bruno Le Maire, ministro dell’Economia francese. Ha dichiarato in un’intervista che il gigante della distribuzione su Internet Amazon esercita pressioni “inaccettabili” sui suoi dipendenti privandoli dei salari se si rifiutano di venire a lavorare a causa dell’epidemia di coronavirus. “Queste pressioni sono inaccettabili e lo faremo sapere ad Amazon”, ha detto Le Maire al microfono della France Inter, mentre i dipendenti del gruppo hanno rivendicato un diritto di recesso per “pericolo grave e imminente” a causa delle condizioni. in cui lavorano.

18 MARZO

Nel mondo ci sono più di 200mila persone contagiate dal coronavirus, e oltre 8mila morti: secondo l’ultimo bollettino della Johns Hopkins University, i contagi sono 201.436 e le vittime 8.006. Confermato il rallentamento dell’epidemia di coronavirus in Cina, dove si registrano 11 morti e solo 13 nuovi casi, uno dei quali a Wuhan, mentre gli altri riguardano viaggiatori arrivati dall’estero; nuovi contagi in calo rispetto ai 21 del giorno precedente; in Cina il totale è a 80.894, il bilancio dei morti è salito a 3.237. Il bilancio dei morti per il coronavirus negli Usa è salito a 108 e il numero dei contagi ha raggiunto quota 6.423. Quest’ultimo aggiornamento rende gli Usa l’ottavo Stato per numero di morti e casi a livello globale. E il presidente Trump, imperterrito, continua a chiamarlo “virus cinese”.

17 MARZO

11.00 – Paesi poco popolati ma con numero relativamente alto di contagi. Per questo il tasso di diffusione del coronavirus è altissimo in alcune enclave del Nord Europa.

47 casi nelle Isole Far Oer (circa 1000 contagi per milione di abitanti). Le isole hanno solo 49 mila abitanti. Tasso altissimo anche in Islanda (604xMilione). Norvegia (250). In Italia il tasso di diffusione è 462 e in Svizzera 272 (i più alti dell’Europa continentale).

10.19 – OHIO (USA) – Le primarie presidenziali dell’Ohio previste per martedì sono state cancellate a causa della diffusione del virus corona. Lo ha annunciato il governatore dell’Ohio Mike DeWine lunedì sera senza fissare un nuovo appuntamento. Tuttavia, i prefissi per l’Arizona, la Florida e l’Illinois, anch’essi previsti per martedì, non sono stati cancellati.

10.15 – GERMANIA – La German Hospital Society prevede che il numero di pazienti con coronavirus nelle cliniche triplicherà nei prossimi giorni. “Se alla fine della settimana avremo 20.000 infezioni confermate in Germania, dovremo presumere che fino a 1.500 persone infette dovranno essere curate negli ospedali”, ha affermato Gerald Gass, presidente dell’associazione ospedaliera. Secondo la compagnia ospedaliera, circa 500 persone con infezione da corona sono attualmente in cura in cliniche tedesche.

Gli ospedali erano preparati per un numero così elevato di casi. Gass ha riferito ai giornali del gruppo media Funke (martedì): “Ciò non li sopraffarà”. Al fine di trattare un numero ancora maggiore di pazienti con coronavirus, la società ospedaliera si aspetta che Le cliniche tedesche aumenteranno in modo significativo il numero di letti di terapia intensiva dagli attuali 28.000 nelle prossime settimane.

10.06 – AMAZON POTENZIA IL SERVIZIO – La crisi sanitaria è un vantaggio per alcuni: Amazon aumenterà i salari dei magazzinieri di tutto il mondo e recluterà 100.000 persone negli Stati Uniti per far fronte all’afflusso di ordini.

I dipendenti di magazzini, centri logistici, negozi e uomini di consegna del colosso del business online riceveranno circa 2 dollari / sterline / euro l’ora in più su “in modo che altri possano rimanere a casa”, ha detto il gruppo in una nota.

9.00 – GERMANIA – La casa automobilistica tedesca Volkswagen “imminentemente” chiuderà “la maggior parte” delle sue fabbriche in Europa per “due o tre settimane” a causa dell’epidemia di coronavirus, ha annunciato martedì il suo capo Herbert Diess.

16 MARZO

14.45 – Ad oggi, circa 20.000 test sono stati eseguiti negli Stati Uniti. Ci sono stati 3602 casi di Coronavirus documentati e 66 morti a partire da lunedì mattina.

Il numero di test è piccolo rispetto ad altri paesi industrializzati. La Corea del Sud ha effettuato oltre 240.000 test, l’Italia circa 100.000. Entrambi i paesi hanno meno di un quinto della popolazione degli Stati Uniti. 

Da 160 a 214 milioni di persone potrebbero essere infettate da Coronavirus, secondo una delle numerose proiezioni del CDC del Centro di controllo e prevenzione delle malattie degli Stati Uniti, che cita il New York Times. Secondo cui la crisi potrebbe durare per mesi o più di un anno e costare la vita di 200.000 fino a 1,7 milioni di persone.

12 – CONFINE GERMANIA-POLONIA – Il numero di contagiati nella polizia di Berlino ha continuato a crescere. La polizia ha ora sette agenti infetti e altri 95 sono in quarantena, ha detto lunedì il segretario interno Torsten Akmann (SPD) nel comitato interno della Camera dei rappresentanti. Inoltre, 202 agenti di polizia erano in quarantena per precauzione per ordine dell’ufficiale medico, e c’erano anche tre rimpatriati dalle aree a rischio. In totale, sono interessati 307 agenti di polizia e impiegati di polizia.

Il giorno dopo la chiusura dei confini della Polonia con la Germania e altri vicini dell’UE, si sono sviluppati lunghi ingorghi ai valichi di frontiera tedesco-polacca. Prima del valico di frontiera di Jedrzychowice sulla A4 vicino a Görlitz, lunedì mattina il tempo di attesa era di cinque ore e mezza, ha detto una portavoce delle guardie di frontiera polacche. A Swiecko sulla A12 vicino a Francoforte / Oder, i conducenti dovevano aspettare quattro ore, così come ad Olszyna sulla A15 vicino a Cottbus.

RYANAIR – Ryanair ha annunciato che manterrà a terra la maggior parte della sua flotta europea per i prossimi sette-dieci giorni. La direzione prevede di ridurre la capacità di seduta dell’80% nei prossimi due mesi.

11 – RENAULT – Le quattro fabbriche spagnole della casa automobilistica francese Renault vengono chiuse “lunedì e martedì” a causa del coronavirus e una ripresa della produzione è incerta per i prossimi giorni, AFP ha appreso da un portavoce del gruppo. Queste fabbriche situate a Valladolid, Palencia e Siviglia impiegano “poco meno di 10.000 persone”.

9.30 – “80% degli inglesi saranno contaminati e la pandemia durerà fino al 2021” (TheGuardian) – Secondo un rapporto del quotidiano The Guardian, l’autorità sanitaria britannica Public Health England prevede che la crisi coronavirus continuerà fino alla primavera del 2021. Si dice che tale informazione provenga da un documento di briefing segreto. Di conseguenza, fino all’80% degli inglesi potrebbe essere infettato dal nuovo coronavirus Sars-CoV-2 nei prossimi 12 mesi. Per il 15 percento della popolazione, il ricovero in ospedale sarebbe necessario, circa otto milioni di persone nel Regno Unito. Il Servizio sanitario nazionale, che è già ampiamente occupato, subirebbe ulteriori pressioni.

Secondo un esperto di epidemiologia dell’Università dell’East Anglia, la diffusione del virus rallenterà nei mesi estivi e riprenderà velocità solo a novembre. “Penso che sarà sempre lì, ma diventerà meno violento all’aumentare dell’immunità”, ha detto il professor Paul Hunter, secondo il Guardian.

9.30 – NEW YORK – New York City chiude tutti i bar e ristoranti

Il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato domenica sera che tutti i ristoranti e bar devono chiudere. Tuttavia, è ancora consentito preparare piatti per la consegna a domicilio.

“Sono molto, molto preoccupato. Vedremo questa malattia diffondersi rapidamente ed è tempo di intraprendere un’azione più drastica”, ha dichiarato Di Blasio. “Ho preso questa decisione senza gioia e con grande dolore.”

9.30 – H&M – Il secondo più grande rivenditore di moda dietro la Inditex spagnola è rimasto in gran parte non influenzato dagli effetti del virus della corona dilagante nel primo trimestre. I ricavi sono aumentati dell’8% tra dicembre e febbraio a 54,9 miliardi di corone (5,1 miliardi di euro). In Cina, dove ha avuto origine la pandemia, le vendite sono crollate del 24 percento. Nei prossimi giorni, i negozi in Polonia, Spagna, Repubblica Ceca, Bulgaria, Belgio, Francia, Austria, Lussemburgo, Bosnia Erzegovina, Slovenia e Kazakistan, così come alcuni negozi in Grecia, dovrebbero essere temporaneamente chiusi a causa del virus della corona.

9.20 – Chiude Michelin: Michelin ferma le sue fabbriche in Spagna, Francia e Italia per una settimana.

La capogruppo IAG della British Airways ha annunciato lunedì che ridurrà la sua capacità di volo di “almeno il 75%” in aprile e maggio, il suo rivale Easyjet dichiara che la crisi del coronavirus potrebbe portare al “mantenimento a terra della maggior parte dei suoi aerei “.

8.00 – La Germania ha chiuso alcuni dei suoi confini dalla mattina di lunedìAlle 8:00 vengono controllati i confini con Francia, Austria, Lussemburgo, Danimarca e Svizzera . Tuttavia, i cittadini e i pendolari tedeschi possono ancora passare. Anche il traffico merci è escluso.

7.00 – BRASILE: Mentre la politica in tutto il mondo è molto preoccupata per la diffusione del nuovo virus corona, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro definisce “isteria” il fatto che l’associazione calcistica brasiliana stia sospendendo i suoi tornei per il momento.

6.00 – CROLLO DELL’ECONOMIA CINESE:

La lotta contro il virus corona ha colpito duramente l’economia cinese. L’ufficio statistico di Pechino ha pubblicato una serie di importanti dati economici lunedì, alcuni dei quali hanno registrato un crollo senza precedenti.  

A gennaio e febbraio, ad esempio, la produzione industriale è diminuita del 13,5 percento rispetto ai primi due mesi dell’anno precedente, il peggior crollo finora. Con un meno del 20,5 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, anche le vendite al dettaglio sono diminuite in modo significativo. Gli investimenti sono crollati del 24,5 per cento, ha affermato l’ufficio statistico.  

Lo scoppio del virus aveva praticamente bloccato l’economia cinese dalla fine di gennaio.A causa delle rigide misure di contenimento, le aziende hanno dovuto interrompere la produzione per settimane. 

13 MARZO

H 15.30 —Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro si è rivelato positivo per il nuovo coronavirus secondo Journal O Dia, un importante quotidiano brasiliano. Bolsonaro è stato testato per il coronavirus e viene monitorato, pochi giorni dopo essersi seduto accanto al presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel suo resort di Mar-a-Lago in Florida. Anche il capo delle comunicazioni di Bolsonaro, Fabio Wajngarten, si è rivelato positivo per il virus. Trump e Bolsonaro sono stati fotografati seduti uno accanto all’altro meno di una settimana fa. Il presidente degli Stati Uniti è stato fotografato stringendo la mano di Bolsonaro sabato sera prima di cena.

H 14.10 – (fonte ElPais)

Il governo ha discusso nelle ultime ore la possibilità di decretare lo stato di allarme per contenere la diffusione della pandemia di coronavirus. Pedro Sánchez ha annunciato questo venerdì una conferenza stampa eccezionale, il che suggerisce che avrebbe dichiarato questa misura estrema. Questa disposizione costituzionale è in pieno dibattito tra i ministri, secondo fonti esecutive. Le misure che possono essere concordate con lo stato di allarme, inizialmente per 15 giorni, sono le seguenti: limitare il movimento o la permanenza di persone o veicoli in orari e luoghi specifici; esercitare richieste temporanee di ogni tipo di merce e imporre benefici personali obbligatori; intervenire e occupare temporaneamente industrie, fabbriche, officine, fattorie o locali di qualsiasi natura, ad eccezione delle case private; limitare o razionare l’uso di servizi o il consumo di beni di prima necessità;

Negli ultimi giorni ci sono stati intensi dibattiti interni sulla necessità di andare oltre su alcune misure, ma alla fine il presidente ha scelto giovedì di continuare con una linea graduale . Tuttavia, la pressione continua, l’opposizione si sta stringendo, altri paesi come il Portogallo hanno decretato lo stato di allarme con meno casie l’esecutivo sta forgiando la decisione di fare un salto più forte. Vi sono ministri più favorevoli al gradualismo, a causa delle conseguenze economiche e sociali di ciascuna misura estrema, e altri che si impegnano a raggiungere il massimo delle restrizioni il più presto possibile a qualunque costo. Sánchez ha insistito pubblicamente sul fatto che tutte le decisioni sono prese in base a ciò che gli esperti raccomandano, in particolare Fernando Simón, che in ogni momento è stato più cauto e ha proposto di adattare le misure alle dimensioni raggiunte dal contagio senza andare al massimi dal primo momento.

H 12.00 – Il Lehendakari, Iñigo Urkullu , ha annunciato questo venerdì che il dipartimento della salute basca approva una dichiarazione di emergenza sanitaria. Il capo dell’esecutivo basco aveva convocato un Consiglio governativo straordinario alle otto e mezza del mattino e più di due ore dopo sembrava aver proposto le misure adottate dalla sua squadra. Le risoluzioni sono “misure complementari alle decisioni del governo spagnolo “, ha affermato. Il Paese Basco ha più di 350 casi positivi di coronavirus e 11 morti. Urkullu ha indicato che nove persone che avevano contratto la malattia sono già guarite.

FRANCIA – Durante una conferenza stampa in piazza Beauvau, il Primo Ministro Edouard Philippe ha parlato del mantenimento delle elezioni comunali. “Stiamo prendendo la decisione di mantenere” il sondaggio, ha detto. “Le elezioni comunali sono un momento molto importante nella vita democratica. I cittadini sono chiamati a fare delle scelte. Dobbiamo garantire che l’attrezzatura dei seggi elettorali garantisca la buona salute dei nostri concittadini”.

GALLES – La Welsh Rugby Federation (WRU) ha confermato venerdì che la partita del Torneo Sei Nazioni contro la Scozia sabato a Cardiff si svolgerà “come previsto” con gli spettatori sugli spalti, nonostante i rischi legati all’epidemia coronavirus.

H 11.45 – Man mano che passano i giorni il fatto di essere nella tragedia dei pionieri ci mette maggiormente al sicuro rispetto ad altre nazioni, dove, per motivi politici o per poca conoscenza, la pandemia viene sottovalutata o affrontata superficialmente. Il discorso di ieri del premier britannico Boris Johnson ha gattato nello sconcerto milioni di cittadini. “Moriranno molti vostri cari” ha detto, salvo poi dichiarare che la situazione è migliore che in Italia e che non è necessaria nemmeno la chiusura delle scuole. Intanto un loro ministro e calciatori sono infettati. Il calcio continua con i tifosi ammassati a guardare le partite. In Francia e Spagna sono in preda a tragiche esitazioni pur avendo davanti l’esempio italiano e i contagi crescono a ritmo sempre maggiore. Più avveduto il Belgio dove chiudono scuole, bar, ristoranti e manifestazioni. Più avvedute anche Repubblica Ceca e Slovacchia che si sono auto-isolate. In Canada la moglie del premier Troudeau è infettata. Negli Usa Trump ha cambiato ancora idea mostrando i muscoli e indicando il coronavirus come virus ‘straniero’. Intanto rifiuta di farsi il tampone pur essendo entrato in contatto con infettati e attori, vip e sportivi sono contagiati a fronte di numeri di contagi complessivi ancora ridicoli. Il ministro degli Interni australiano Peter Dutton afferma di essere stato infettato dal virus della corona. È stato giudicato positivo, ma si sente bene, dice. Finora sono state confermate 156 infezioni in Australia, tre persone sono morte a causa della malattia.

H 10 —— Le scuole della Francia resteranno chiuse da lunedì 16 marzo e per “almeno quindici giorni”, probabilmente dunque fino alle vacanze di primavera. Lo ha ufficialmente comunicato il ministro francese della Salute, Olivier Véran, ai microfoni di radio Europe 1. “Non chiudiamo le scuole a cuor leggero – ha aggiunto – e la durata sarà più breve possibile, ma vogliamo una massiccia frenata nazionale dell’epidemia”. La Disney ha ufficializzato la chiusura dei suoi parchi a tema Disney World Florida e Disneyland Paris da domenica fino alla fine di marzo, “come misura precauzionale” contro l’epidemia di coronavirus.

Nel frattempo, sono 128.343 i casi nel mondo, secondo la Johns Hopkins University. Tantissimi i pazienti guariti, ma l’epidemia non si ferma. Ora anche in Canada fin’ora indenne ha le prime avvisaglie: la moglie del premier è positiva. E intanto vengono cancellati voli e chiusi aeroporti in tutto il mondo.

12 MARZO

H 23.16 –

La Generalitat della Catalogna ha ordinato questo giovedì sera il confinamento dei comuni di Barcellona di Igualada, Vilanova del Camí, Santa Margarida de Montbui e Òdena per prevenire la diffusione di un focolaio di coronavirus. Il ministro dell’Interno, Miquel Buch, ha annunciato la misura, che colpisce circa 70.000 persone, dopo un consiglio straordinario del governo. Da questa mezzanotte nessuno può lasciare o entrare in questi comuni. “È vietata qualsiasi uscita dai comuni interessati. Solo il personale di emergenza e i veicoli per la fornitura di cibo e carburante sono autorizzati alla circolazione “, ha indicato il Govern. È il primo confino adottato nell’attuale epidemia in Spagna. Il motivo addotto dai responsabili della Generalitat è “la crescita significativa” dei casi registrati nelle ultime ore. In Spagna i contagiati sono ormai quasi 3200 (800 in più di ieri)

L’epidemia di coronavirus registrata nell’ospedale di Igualada colpisce già circa 58 persone, tre delle quali decedute. La maggior parte delle persone colpite è costituita da personale sanitario (36) e ci sono 250 persone isolate, di cui 200 sono professionisti dell’ospedale. “Igualada ha una situazione eccezionale. C’è un cluster all’interno dell’epidemia che ha causato un aumento dei casi che prevediamo continueranno ad aumentare. Abbiamo questa situazione sotto controllo, ma la decisione che abbiamo appena preso ci ha permesso di controllarla ”, ha spiegato il Ministro della Salute, Alba Vergés.

H 15.42 – La Slovacchia si autoisola

La Slovacchia si “chiude” come precauzione contro l’epidemia di coronavirus. Il governo fermerà il traffico internazionale di autobus e treni verso il paese. Chiunque ritorni dall’estero dovrebbe rimanere in quarantena per 14 giorni, afferma il Primo Ministro Peter Pellegrini. 

Gli aeroporti internazionali devono essere chiusi, così come tutti i centri sportivi e ricreativi come piscine e aree sciistiche. Vengono introdotti controlli alle frontiere e sono ammesse solo le persone residenti in Slovacchia. Le scuole sono chiuse per 14 giorni. Tuttavia, il traffico merci internazionale deve essere mantenuto.

SPAGNA – Raggiunti i 3003 casi (+726 rispetto a ieri ma i dati sono in aggiornamento). Positivo al test anche il Ministro all’Uguaglianza Irene Montero

H 11.29 – Primi decessi per coronavirus in Algeria e Austria.

I CONTAGIATI NEL MONDO


L’Algeria segnala la prima morte per virus

L’Algeria riferisce la sua prima morte legata all’epidemia. Finora sono state registrate 20 infezioni nel paese nordafricano. Il governo ha annunciato che vieterà eventi politici, sociali ed economici. Se le proteste di massa settimanali, che si svolgono regolarmente da un anno, non sono state incluse.

AUSTRIA – In Austria, una persona infetta è morta. Come annunciato giovedì dall’équipe di crisi medica della città di Vienna, la vittima è un uomo di 69 anni tornato in Austria dall’Italia. Secondo l’annuncio, l’uomo ha avuto precedenti malattie ed è morto in ospedale giovedì notte.

Il team di crisi ha anche annunciato giovedì che le visite agli ospedali viennesi saranno vietate fino a nuovo avviso. “Al fine di applicare questa misura, i controlli di ingresso sono effettuati in tutti i casi”, si legge nel messaggio. Il Ministero degli Interni austriaco ha anche confermato all’agenzia di stampa APA che tutti i 25.000 agenti di polizia del paese non sono autorizzati a andare in vacanza fino alla fine di aprile.

H 11 – Con un bilancio di 2116 contagiati e 3 morti anche la Germania supera la barriera dei 2000 casi dopo Spagna 2277 (+600 solo ieri) e Francia 2281 (+500 ieri)

H 9.30 – (redazione) Fra le assurdità alle quali siamo costretti ad assistere in Europa vi è anche la chiusura delle frontiere con l’Italia da parte di Austria e Slovenia. Come è noto, i due paesi hanno iniziato a controllare se il coronavirus esistesse nel loro Paese dopo che sono scoppiati casi in Italia e senza preoccuparsi di capire (prima) se ne esistessero di loro. Dopo 20 giorni dall’emersione dell’epidemia questo dato è evidente in diversi Paesi europei. In Francia, Germania e Spagna esistevano focolai precedenti e consistenti indipendentemente dall’Italia. In Spagna si è scoperto che il primo morto per coronavirus risale al 13 febbraio. I primi due grandi focolai in Francia e Germania (Oise e Nord della Germania) non hanno nulla a che fare con l’Italia. In Austria e Slovenia i numeri di contagi sono ‘per ora’. 302 (Austria) e 57 (Slovenia). Fra qualche giorno anche i nostri vicini capiranno (non hanno studiato i primi giorni di epidemia in Italia) che non sono i confini a bloccare il virus e che saranno necessarie misure analoghe in Italia anche nei loro Paesi. Ma forse sarà troppo tardi. A quel punto dovremo noi chiudere i confini per la leggerezza degli altri Paesi. Intanto stamane hanno posizionato blocchi di cemento al confine con la Slovenia e l’accesso all’Austria per i camion è quasi proibito (50 km di coda al Brennero)

H 9 —- Tre turisti italiani sono risultati positivi per il coronavirus a Cuba. La tv cubana ha indicato che, in base a informazioni fornite dal ministero della Sanità, gli italiani sono arrivati a Cuba il 9 marzo. Ora sono ricoverati nell’Istituto di medicina tropicale ‘Pedro Kouri’ in condizioni che non destano preoccupazione.Nuovi casi ancora in Cina e Corea del Sud. E primi casi anche in Australia, tra cui l’attore Tom Hanks e sua moglie. Intanto, la preparazione delle Olimpiadi di Tokyo andrà avanti regolarmente, malgrado la nuova classificazione dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) che da ieri usa il termine ‘pandemia’ per definire la diffusione del coronavirus a livello globale.

11 MARZO

H 22.30 – Netto aumento di casi in Danimarca (+252 in un giorno) e il Paese comincia a prendere provvedimenti simili all’Italia. La Danimarca si spegne: studenti, studenti e dipendenti pubblici vengono lasciati a casa dal 13 marzo

H 17.30 —

“L’Oms ha valutato che Covid-19 può essere caratterizzata come una pandemia”. Ad annunciarlo il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra.

“La parola pandemia – ha aggiunto – non può essere usata con leggerezza perchè può causare paure non necessarie e il sentimento che la lotta è finita. Ma non è così – ha proseguito – descrivere la situazione come pandemia non cambia cosa fa l’Oms e cosa i Paesi devono fare”. Ghebreyesus ha sottolineato che si tratta della “prima pandemia causata da un coronavirus”. Nei prossimi mesi, ha aggiunto il direttore generale dell’Oms, “ci aspettiamo di vedere i numeri di casi, di morti e il numero di Paesi affetti salire ancora di più”.

“Siamo in questa situazione assieme e abbiamo bisogno di agire con calma per fare la cosa più giusta”, ha concluso. Il direttore generale ha ringraziato l’Italia, la Corea del Sud e l’Iran per le misure adottate.

H 16.05 – FRANCIA – Durante il suo briefing con la stampa, la portavoce del governo Sibeth Ndiaye ha commentato la gestione della crisi sanitaria da parte dell’esecutivo. “Tutte le misure adottate -ha dichiarato- sono sistematicamente supportate scientificamente. Stiamo progredendo grazie all’evoluzione delle conoscenze per adattare le nostre misure. Alcune misure adottate dall’Italia non hanno fermato la progressione dell’epidemia, abbiamo appreso da esse”. 

H 16.03 – USA – Negli Stati Uniti, una conferenza sul coronavirus viene annullata a causa … del coronavirus! L’incontro, previsto per New York questo venerdì, è stato organizzato dal Council on Foreign Relations (CFR), uno dei gruppi di riflessione più influenti negli Stati Uniti, per fare il punto sui modi per “fare affari” nel mezzo di un’epidemia.  

H 16 – LA TABELLA: Boom di casi in Spagna, Olanda, Danimarca, Svezia e Norvegia

H 11 – Man mano che si aggiornano i dati dei contagiati in Europa appare chiaro che Francia, Germania, Spagna, Austria e via via tutti gli altri Paesi stanno compiendo tragici errori, con leader impegnati a ripetere che nel loro Paese non c’è una situazione ‘italiana’. Fanno finta di niente.

Da Macron a Merkel il mantra è sempre lo stesso. “Stiamo gestento al meglio la situazione”… tradotto: “Non siamo al livello dell’Italia”, “La situazione è sotto controllo”. E intanto i contagiati aumentano (laddove si sta tamponando la popolazione). Basta il dato del ministro alla Salute francese e dei deputati dell’Assemblea contagiati per capire che il problema è molto più grave di quanto i governi lascino intendere. Sembra di vedere e leggere le stesse cose italiane di 20 giorni fa, con la differenza che l’Italia era il paziente 1 dell’Europa e ha dovuto capire come affrontare la crisi. Gli altri non hanno scusanti. Si possono capire i regimi turco e russo, ma non l’Europa. Intanto in Spagna, dove si scopre che un primo morto con coronavirus risale al 13 febbraio, buona parte dei giornali online pongono la questione delle partite di campionato o si dedicano al ‘caso’ italiano… In tutta Europa le scuole chiudono solo nei distretti dove è emerso il coronavirus in maniera prepotente. Ma il virus, appare chiaro dalla mappa, è ovunque. Intanto l’Austria e la Slovenia hanno deciso di ‘dividere’ il loro coronavirus dal nostro e per quanto ne sappiamo, il contagio potrebbe essere arrivato anche dai Paesi vicini.

Intanto ecco i dati aggiornati alle 11 di mercoledì 11 marzo

H 10 — Il coronavirus arriva a WallStreet. Barclays ha annunciato che un suo dipendente a New York è risultato positivo al test ed è in quarantena dal 4 marzo. Positivo anche un dipendente di Morgan Stanley e uno di
BlackRock. La Commissione Ue proporrà di creare un fondo da 25 miliardi che andrà «a sostegno del sistema sanitario, delle Pmi, del mercato del lavoro e delle parti più vulnerabili dell’economia», colpite dal Coronavirus: lo ha annunciato la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, al termine del vertice straordinario a 27 in videoconferenza. «Proporrò a Parlamento e Consiglio di liberare 7,5 miliardi di euro di liquidità» dai fondi Ue, che faranno da leva per ottenere la massima capacità del nuovo fondo.

10 MARZO 2020

15.00 – SPAGNA – Diffusione del virus fuori controllo ormai anche in Spagna dove ieri vi sono stati 500 contagiati in più rispetto a domenica e dove oggi si contano, già a metà pomeriggio, 419 casi in più rispetto a ieri e più di 100 persone in terapia intensiva (35 le persone decedute). Il contagio è più massiccio nella regione di Madrid e dei Paesi Baschi. Attualmente sono stati rilevati 1650 casi

Ore 14.00- La compagnia aerea irlandese Ryanair cancellerà tutti i voli per l’Italia entro l’8 aprile a causa dell’epidemia di Coronavirus. Come annunciato dalla compagnia, tutti i voli nazionali italiani della compagnia aerea saranno sospesi da mercoledì, i voli internazionali da e verso l’Italia da venerdì. Le compagnie aeree Norwegian Air Shuttle e Wizz Air dall’Ungheria hanno anche annunciato che chiuderanno tutti i collegamenti con l’Italia entro aprile. La compagnia aerea britannica Easyjet ha cancellato la maggior parte dei suoi voli per Milano, Venezia e Verona. British Airways ha cancellato tutti i voli in Italia martedì.

11.36 – A PROPOSITO DI CONTAGI … MONGOLIA – Un cittadino francese che lavora in Mongolia è il primo caso confermato di Covid-19 ad essere identificato nel paese asiatico, dove sono state imposte misure di contenimento.

Il francese non ha rispettato la quarantena obbligatoria di 14 giorni quando è arrivato nel paese il 2 marzo da Mosca, ha dichiarato il ministro della salute mongolo Davaajantsangiin Sarangerel. È un dipendente di una filiale locale del colosso nucleare francese Orano, chiamato Badrakh Energy, secondo la stessa fonte. Questa joint venture con capitale francese, mongola e giapponese è specializzata nell’estrazione dell’uranio. 

Ore 11.21 – GERMANIA – La Sassonia-Anhalt riporta le prime malattie da coronavirus

Per molto tempo, la Sassonia-Anhalt è stato l’ultimo stato federale senza infezione confermata dal nuovo virus corona – ora le autorità stanno segnalando diversi casi. Innanzitutto, un uomo ad Halle, due uomini nel Bördekreis e uno nel Salzlandkreis si sono dimostrati positivi per l’agente patogeno Sars-CoV-2, come annunciato martedì il Ministero degli affari sociali. Tutti erano già tornati dal nord Italia. I casi in Germania aggiornati a ieri notte sono 1.225

Ore 11 – TRUMP – Mentre le scuole e le università in tutto il paese rimangono chiuse in Italia e gli eventi più importanti vengono annullati in Germania, la vita negli Stati Uniti dovrebbe continuare normalmente. “Nulla sarà chiuso”, ha twittato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Ci sono attualmente 546 casi confermati di corona e 22 morti negli Stati Uniti. 37.000 americani sono morti di influenza l’anno scorso. “Pensaci”, ha scrttoTrump. In precedenza, Trump aveva invitato gli americani a viaggiare ulteriormente e a supportare le compagnie statunitensi, ad esempio visitando gli hotel.

Tuttavia, il virus si sta ora avvicinando al Presidente. Un deputato che si è seduto con lui su Air Force One lunedì è entrato in quarantena a casa dopo l’atterraggio a causa del contatto con una persona infetta. Anche Mark Meadows, nuovo capo dello staff designato di Trump, è andato in isolamento.

Un portavoce della Casa Bianca ha detto che Trump non è stato testato.  

Ore 10

HONG KONG

Hong Kong metterà in quarantena obbligatoria chiunque ritorni dall’Italia e aree interessate in Francia e Germania.

CINA

La Cina annuncia la revoca di alcune restrizioni nella provincia di Hubei

CINA

Le vendite di auto in Cina sono crollate più di un anno a febbraio (-78,4%), ha affermato una federazione professionale, il più grande mercato del mondo è paralizzato dall’epidemia.

ore 9.30 – DIW prevede una recessione in Germania

L’Istituto tedesco di ricerca economica (DIW) si aspetta che la Germania scivoli in recessione quest’anno a causa della crisi del coronavirus. Secondo i dati disponibili, il virus sembra “catturare l’economia tedesca piuttosto vigorosamente”, ha affermato il capo del dipartimento DIW per la politica economica, Claus Michelsen. A suo avviso, l’industria in particolare rischia di essere colpita, ma anche servizi come la ristorazione e l’industria dei viaggi.

Trump annuncia misure

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato misure “drammatiche” per contrastare l’impatto economico dell’epidemia di coronavirus. Martedì pomeriggio (presenterà alcune di queste misure in una conferenza stampa, ha detto Trump lunedì. I mercati azionari statunitensi hanno avuto il loro peggior giorno di negoziazione dalla crisi finanziaria del 2008 a causa del virus della corona e di un calo del prezzo del petrolio.

Ministro della cultura francese infettato da coronavirus

Il ministro della cultura francese Franck Riester è stato infettato dal nuovo virus corona. Non era in ospedale ma a casa e non aveva quasi alcun sintomo, ha detto il ministro della sanità francese Olivier Véran lunedì sera in televisione. Come con tutti gli altri che hanno Covid-19, indaga con chi il 46enne Riester era in stretto contatto.

Véran ha sottolineato che nessuno ha stretto la mano durante l’incontro del governo per due settimane. Inizialmente non c’erano informazioni sull’ultima volta in cui Riester era in contatto con il presidente francese Emmanuel Macron. Altri cinque parlamentari si erano già rivelati positivi per il virus della corona nell’Assemblea nazionale. In altri paesi, anche i politici sono stati infettati dal nuovo virus.

9 MARZO

Ore 17.45 – Nel giro di 24 ore 399 casi in più in Spagna (totale 1073). Zone più colpite: Madrid e Paesi Baschi

Ore 17.44 –  Il Governatore di New York Andrew Cuomo dichiara che il numero di casi di coronavirus è salito a 142, con 19 nella città New York City e la maggior parte dei restanti nella Contea di Westchester. Otto pazienti dei 142 sono in cura in ospedale.

Tra i test positivi per il coronavirus c’è Rick Cotton, direttore esecutivo dell’Autorità Portuale, l’agenzia bi-statale che gestisce gli aeroporti e i porti marittimi dell’area di New York, ha affermato Cuomo.

Ore 17.43 – Primi due morti in Germania. In Germania ci sono i primi due decessi confermati a causa del coronavirus. Il ministero della sanità della Renania settentrionale-Vestfalia ha annunciato che si tratta di una persona a Heinsberg e una a Essen.

Ore 17.22 – Cipro ha dichiarato lunedì di aver registrato i suoi primi due casi di persone infette dal nuovo coronavirus, un annuncio che significa che tutti i 27 paesi dell’Unione europea sono ora colpiti dall’epidemia.

Ore 15.30 – Boom di contagi in Spagna, in particolare nella regione di Madrid. Il governo della regione madrilena si è riunito in maniera straordinaria.

CORONAVIRUS E INFORMAZIONE – Ad oggi Nord Corea, Turchia non segnalano alcun caso. In Russia 17, secondo le autorità tutti legati a cittadini stranieri in territorio russo

BORSE – Gli scambi sono stati sospesi 15 minuti alla Borsa di New York dopo il crollo del 7% dell’indice S&P 500 in preda al panico per il crollo del petrolio e le conseguenze economiche del coronavirus. Al momento dell’interruzione, la Dow Jones Industrial Average era già crollata del 7,29% e il Nasdaq, con una forte colorazione tecnologica, era crollato del 6,86%.

Ore 9 – Il Coronavirus diventa sempre più un problema europeo. Soprattutto in Francia e Germania, dove gli aumenti giornalieri di contagi hanno superato quelli della Cina.

L’Agenzia regionale della sanità dell’Ile-de-France (ARS) annuncia questa domenica che i sei casi di contaminazione sono stati ora dimostrati nell’Assemblea nazionale. Si tratta di quattro deputati e due agenti del Palais Bourbon. “Sono in corso indagini sulla salute e i servizi dell’Assemblea hanno adottato misure di gestione per limitare la possibile diffusione del virus”, specifica l’ARS. “Tutti i casi confermati sono isolati e sono stati contattati per specificare le catene di contaminazione e identificare i diversi casi di contatto.”

Discorso a parte meritano gli USA, dove fino a venerdì erano stati effettuati poco meno di 2000 tamponi e dove solo ora si comincia a prendere sul serio la diffusione del coronavirus. I casi accertati sono 554, ma in netto aumento, praticamente in tutti gli stati.

La Tabella dei contagi ore 15.30

6 MARZO

H 16 – La psicopatia di Coronavirus presenta aspetti decisamente inattesi, come la decisione mal digerita in Alto Adige, da parte della Germania, di sconsigliare viaggi nella zona. Soprattutto di indicare la zona di Vo’ (3200 abitanti) come meta di viaggio. Speriamo che il Comune Euganeo un domani tragga beneficio dall’essere associato a stati e regioni.

I tedeschi dovrebbero astenersi dal viaggiare in Alto Adige se non è necessario. Il Ministero degli Esteri federale ha ampliato la gamma di sconsigli di viaggio per l’Italia. Ci si dovrebbe astenere dal compiere viaggi inutili nelle regioni dell’Alto Adige, dell’Emilia-Romagna e della Lombardia, nonché nella città di Vo, in provincia di Padova, nel Veneto. Il Robert Koch Institute ha ora classificato l’Alto Adige come area a rischio, secondo il portavoce dell’Istituto epidemiologico tedesco. 

Immediata reazione dall’Alto Adige che, non comprende la classificazione come area a rischio coronavirus.

Il portavoce del governatore Arno Kompscher a Bolzano, ha riferito che la provincia autonoma ha rispettato tutti i requisiti nazionali e internazionali per testare l’agente patogeno della nuova malattia polmonare. Lo stesso Alto Adige ha finora registrato solo due casi di infezione, ha affermato Elisabeth Augustin. Uno di questi non è stato ancora confermato dalle autorità competenti di Roma. La seconda persona è già sulla strada del recupero.

ECCO LA TABELLA DEI CONTAGI NEL MONDO AGGIORNATA ALLE 16.19

H. 12

Più di 100 mila contagiati nel mondo. Ecco l’ultimo aggiornamento sulla diffusione del Coronavirus nel mondo, con i Paesi più colpiti

5 MARZO

H 15.50 – AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE IN FRANCIA 

Funzionari sanitari hanno riferito di due nuovi decessi per coronavirus. Ha 73 anni da Oise e 64 anni da Aisne. Il bilancio delle vittime è quindi di sei morti, questo giovedì 5 marzo. 92 nuovi casi sono stati confermati dal punto precedente. 

La Francia è ancora nella fase 2 della gestione dell’infezione da Coronavirus COVID-19, che è caratterizzata da diversi focolai di infezione sparsi sul territorio e casi secondari. 

Complessivamente, dall’inizio dell’epidemia, 377 casi sono stati confermati sul territorio francese. 

H 15.44 – RKI: la maggior parte dei casi di infezione in Germania sono infetti nel paese

Il Robert Koch Institute (RKI) dichiara di non arrendersi nella lotta contro la diffusione del coronavirus. “La strategia di contenimento deve essere continuata”, ha dichiarato il presidente della RKI Lothar Wieler nella conferenza stampa quotidiana. In 307 casi di infezione in Germania, la via di infezione è ora nota. “La maggior parte è legata ai contatti nel nostro paese”, afferma Wieler. Una parte minore è legata ai contatti con l’estero, molti dei quali con l’Italia (64) e l’Iran (14). Le persone infette segnalate in Germania hanno tra i due e i 91 anni.

H 12 – GERUSALEMME – La Basilica della Natività, situata a Betlemme, chiuderà per precauzione contro il coronavirus, secondo un funzionario ecclesiastico citato dall’agenzia francese AFP. 

Il luogo di nascita di Gesù secondo la tradizione cristiana, il monumento riceve oltre due milioni di visitatori ogni anno. 

“Rispettiamo la decisione delle autorità perché la sicurezza è una priorità”, ha detto dopo che il Ministero della salute palestinese ha invitato chiese e moschee, tra gli altri, a chiudere per paura di diffondere il virus. “Se non sarà oggi, (la chiusura) avrà luogo domani”, ha aggiunto il funzionario.

H 10 – Secondo il Robert koch Institute in Germania si contano stamane 87 casi in più (totale 349), che interessano quasi tutti gli stati tedeschi ed in particolare il Nord Reno Westfalia. Anche in Francia aumentano drasticamente toccando per ora quota 285. IN particolare in Francia è emergenza nella città di Mulhouse dove sono stati rilevati diversi casi fra i 2500 partecipanti ad un convegno religioso che si è tenuto nei giorni scorsi. Vi erano presenti persone provenienti da tutto il Paese e le persone sono state a stretto contatto. Si teme una forte diffusione nella città e nel resto del Paese.

H 9 —- Ha superato le 3.000 vittime il bilancio dei morti per il coronavirus in Cina, secondo i nuovi dati diffusi dalla Commissione Sanitaria Nazionale. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 31 nuovi decessi e 139 nuovi contagi. Il totale dei positivi nel Paese è ora di 80.409 casi confermati. In Corea del Sud si registrano, invece, altri 145 nuovi casi, che portano a 5.766 il numero dei contagi nel Paese. Il dittatore nordcoreano Kim scrive allo storico rivale, il presidente sudcoreano Moon. Negli Stati Uniti, intanto, sale il livello di allerta dopo le ultime due vittime che hanno portato a 11 il bilancio dei morti per coronavirus nel Paese. California, Florida e stato di Washington dichiarano lo stato di emergenza.

EUROPA

Sedici nuovi casi a Stoccolma che porta il numero dei contagiati a 52. In Spagna le persone affette da coronavirus sono salite a 193, inclusi tre bambini. Un contagiato in Slovenia, due in Ungheria e uno in Polonia.

4 MARZO

H 17.30 —- La Francia passa allo stadio 3 dell’epidemia. La mobilitazione si sta intensificando nel tentativo di frenare la diffusione del nuovo coronavirus, che minaccia di affermarsi nel tempo. Oggi ha annunciato, 45 nuovi casi di persone infette, portando a 257 il loro numero dalla fine di gennaio. Non sono stati forniti dettagli sulla posizione e la gravità dei nuovi casi. Il bilancio delle vittime è ancora quattro. La Francia è ora uno dei principali centri in Europa, insieme a Italia e Germania.

Israele, nel frattempo, ha ordinato la quarantena per arrivi da Germania, Francia, Spagna, Svizzera e Austria. Il Ministero della Sanità israeliano ha emesso nuove istruzioni e avvertimenti sia per i cittadini che per i visitatori del paese. 

■ A tutti i viaggiatori di ritorno da Germania, Spagna, Francia, Svizzera e Austria viene ordinato di entrare in quarantena di 14 giorni, con effetto immediato 

h 10 —- La Cina, secondo le fonti ufficiali, ha registrato 119 nuovi casi di coronavirus, in calo per il terzo giorno di fila. Altri 38 morti: le vittime totali sono 2.981, mentre i contagi sono 80.270. Dei nuovi casi, 115 hanno interessato la provincia di Hubei epicentro dell’epidemia, mentre 4 sono relativi al resto della Cina. La persona risultata infetta a Pechino era da poco tornata dall’Italia.
Da ieri, 3 marzo, inoltre, la Cina ha deciso di imporre la quarantena per tutti coloro in arrivo a Pechino dai Paesi esposti al contagio del coronavirus, Italia inclusa. Una misura che riguarda sia i cittadini cinesi che gli stranieri. Nel caso in cui il paziente non dovesse avere una dimora a Pechino, l’auto-isolamento sarà osservato in un hotel designato.

H 9 – Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.922 nuovi casi di coronavirus, l’80% dei quali si concentrano in Italia, Iran e Corea del Sud. Lo riferisce l’Oms. I casi di coronavirus accertati nel mondo sono 90.870. Lo riferisce l’Organizzazione mondiale della Sanità. In Cina si registrano 130 nuovi casi, che fanno salire il numero delle persone contagiate a 80.304. In Cina i morti per il Covid-19 sono 2.946. Lo studio dei dati aggiornati della epidemia da coronavirus indicano che la percentuale di vittime a livello globale è del 3,4%. La buona notizia, comunica l’Oms, è che non si trasmette facilmente contro come l’influenza (periodicamente le infomazioni cambiano man mano che arrivano nuovi studi da Wuhan, origine ed epicentro dell’epidemia in Cina). Possibile un rinvio delle Olimpiadi di Tokyo. La società giapponese Takeda Pharmaceutical sta sviluppando un farmaco per curare le persone affette da coronavirus o che sono ad alto rischio di contrarlo. Se i test avranno successo, Takeda renderà il farmaco disponibile in 9-18 mesi.

3 MARZO

H 16.20 –

La Francia supera la soglia dei 200 casi confermati, secondo una fonte ufficiale citata dall’AFP. Secondo Santé Publique France, attualmente sono annoverati 204 casi, contro 191 ieri sera. 

Almeno un caso è stato registrato in 12 delle 13 regioni metropolitane, tutte tranne la Corsica.

In un comunicato stampa inviato alle 15.30, la direzione generale della Salute indica che un quarto decesso deve essere deplorato in Francia. È un uomo di 92 anni morto in Morbihan.

In Germania sono quasi 200 e in Spagna più di 150. Ovviamente i bollettini sono in costante aggiornamento

H 9 —

Mentre i numeri del contagio da coronavirus continuano a crescere nel mondo (2.100 casi in 18 Paesi), Bruxelles alza l’asticella dell’allerta – che passa da moderata ad alta – e vara una task force per far fronte all’emergenza. Ma secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) contenere il Covid-19 è ancora possibile e deve rimanere la massima priorità per tutti i Paesi: “Misure precoci e aggressive, possono interrompere la trasmissione”, ha insistito il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, per il quale ancora non si deve parlare di pandemia.

2 MARZO

H 9 — Secondo gli ultimi dati morti nel mondo causate dal coronavirus sono 3.038, con l’infezione estesa ormai a 65 Paesi: di cui il totale in Cina a 2.912. I contagiati sono quasi 90 mila, ma come è ormai chiaro a tutti i dati sono assolutamente distorti e limitati, considerando che in molti Paesi il sistema sanitario è assolutamente incapace anche solo di ‘sondare’ la malattia.

Dopo che l’Italia ha iniziato a fare migliaia di tamponi anche in Germania (130 casi) e Francia (130 casi) è salito il livello di allerta della malattia.

Nel frattempo, l’Australia limiterà l’accesso al Nord Italia, mentre l’epidemia si sta diffondendo anche negli Usa: confermato il secondo decesso, sempre nello stato di Washington. ll Salone del Libro di Parigi, previsto dal 20 al 23 marzo a Porte de Versailles, è stato annullato, mentre anche il Louvre è rimasto chiuso ieri.

27 FEBBRAIO

H 9 —- Le autorità della Danimarca hanno annunciato oggi il primo caso accertato di coronavirus: si tratta di un uomo che era rientrato dall’Italia con la sua famiglia il 24 febbraio dopo aver trascorso una vacanza in una località sciistica in Lombardia. Sua moglie e suo figlio sono risultati negativi ai test e le condizioni dell’uomo sono state definite abbastanza buone. Primo caso di coronavirus anche in Romania. E’ stato trovato infatti positivo ai test un paziente di Priguria, provincia di Gorj, nel sudovest del paese balcanico. Secondo quanto riportato dall’agenzia Mediafax, il ‘paziente zero’ ha 20 anni e lavora presso un ristorante di proprietà di un italiano. Il capo del dipartimento per le situazioni di emergenza (Dsu) romeno Raed Arafat ha dichiarato che l’uomo sarà tenuto in quarantena nella propria casa assieme ai suoi sette familiari. Anche in Estonia è stato accertato il primo caso di coronavirus: lo ha annunciato il ministro degli Affari sociali, Tanel Kiik, a Etv secondo quanto riportato dall’agenzia russa Tass. Secondo Kiik, la persona risultata positiva ai test è rientrata nel Paese ieri notte dall’Iran. “Il paziente – ha detto Kiik – è residente permanentemente in Estonia ma non è un cittadino” estone. “Per quanto ne so, è un cittadino iraniano”, ha spiegato il ministro. Svolta nell’epidemia di coronavirus: i contagi registrati ieri all’estero, ha annunciato l’Oms, hanno superato per la prima volta quelli in Cina (427 contro 411). E Pechino, che ora teme un contagio di ritorno, ha deciso d’imporre un periodo di 14 giorni di auto-quarantena per tutti coloro che arrivano da Paesi colpiti dall’infezione, inclusa quindi l’Italia. Secondo gli ultimi dati, la Cina è a quota 78.190 casi totali, inclusi 2.178 morti. Solo 10 nuovi casi si sono verificati oggi fuori dalla provincia dell’Hubei, epicentro dell’infezione. Le misure imposte da Xi Jinping, insomma, starebbero funzionando. Ma se l’epidemia ha raggiunto il picco in Cina tra il 23 gennaio e il 2 febbraio, per poi decelerare, la sua diffusione si sta ora allargando in altre parti del mondo. Fuori dal Dragone, si è a 2.790 casi e 44 decessi in 37 Paesi, sempre secondo l’ultimo conteggio dell’Oms. Di seguito, più in dettaglio, gli aggiornamenti Stato per Stato.

L’Europa

Con i 4 nuovi casi di coronavirus registrati ieri, tra cui un morto, in Francia il numero totale è salito a 18. Il primo francese deceduto (che segue il primo decesso in assoluto nel Paese) è un insegnante di 60 anni che era ricoverato a Parigi. L’uomo non era stato in zone considerate a rischio, né aveva avuto contatti con esse. Nessun contatto con i focolai del virus neanche per una seconda persona ricoverata in condizioni gravi all’ospedale di Amiens. Il che fa temere la nascita in Francia di un altro focolaio autonomo in Europa. Il terzo caso di contagio annunciato ieri è invece a Strasburgo: un 36enne che era da poco rientrato dalla Lombardia; le sue condizioni non sembrano gravi, secondo quanto riferito dal direttore generale per la salute Jerome Salomon. Nel tardo pomeriggio, è poi spuntato il quarto caso accertato della giornata: la moglie di un paziente ricoverato da ieri per coronavirus ad Annecy. Come per il marito, il suo stato di salute non presenta segni di gravità. Nella capitale è stato ad ogni modo confermato lo svolgimento della mezza maratona in programma domenica, mentre a Nizza l’ultimo giorno di Carnevale, previsto sabato, è stato annullato. Quattro i nuovi casi positivi registrati ieri. Uno nella Renania-Palatinato: si tratta di un soldato della casa della Croce rossa della Bundeswehr di Coblenza. Gli altri tre sono nel Baden-Wuerttemberg, uno dei quali è il “paziente zero” tedesco: un 25enne di Goeppingen di ritorno da un viaggio a Milano con la fidanzata. Il secondo è un aiuto primario del reparto di Patologia della clinica universitaria di Tubinga ed è il padre della ragazza che ha accompagnato a Milano il “paziente zero”, anche lei attualmente in isolamento. Il terzo è un 32enne della circoscrizione di Rottweil che era stato a Codogno nei giorni scorsi. Anche la moglie e il suo bambino, che hanno viaggiato con lui, sono stati sottoposti al test, ma sono risultati negativi. Dovranno comunque restare in isolamento in casa. La Spagna ha registrato in 36 ore dieci casi positivi, che si aggiungono ai primi due colpiti e già dimessi giorni fa. Due a Madrid, due a Barcellona, quattro a Tenerife, uno a Siviglia e uno a Castellón. Sono tutti legati a viaggi in Italia e cinque sono di nazionalità italiana: ovvero, la 36enne trovata positiva a Barcellona (al rientro da un viaggio tra Bergamo e Milano) e i quattro turisti a Tenerife (un medico e sua moglie, entrambi di Piacenza, e altri due della stessa comitiva, che sono ricoverati in isolamento all’ospedale Candelaria di Santa Cruz); mille persone che alloggiano nello stesso hotel della coppia nell’isola sono state messe in quarantena. Il ministero della Salute spagnolo ha deciso di ampliare le zone a rischio coronavirus verso le quali raccomanda di non effettuare viaggi non necessari: oltre alla Cina, sono ora inclusi Giappone, Corea del Sud, Singapore, Iran e le quattro regioni del Nord Italia (Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna). La Russia ha messo in guardia i propri cittadini contro i viaggi in Italia, Corea del Sud e Iran per cercare di contenere la diffusione del coronavirus nel Paese: l’Autorità per la sicurezza dei consumatori, Rospotrebnadzor, ha esortato i russi a evitare di recarsi in questi Paesi “fin quando la situazione epidemiologica non si sarà stabilizzata”. Mosca aveva già sconsigliato i viaggi in Cina. Finora in Russia si registrano solo due casi di contagio e nessuna vittima. Il ministero degli Esteri ha tuttavia precisato che non vi è alcuna “sospensione” dei voli da e verso l’Italia e che ai cittadini italiani in ingresso nel Paese non vengono applicate “restrizioni”. Da martedì, invece, il Regno Unito ha imposto “l’auto-isolamento” per 14 giorni a scopo precauzionale per tutti coloro che provengono dal nord Italia (a nord di Pisa, Firenze e Rimini) e presentino sintomi “anche leggeri” d’un potenziale contagio da coronavirus. E la quarantena obbligata anche senza sintomi di sorta, per lo stesso periodo di tempo, per tutti coloro che arrivino dalle località della Lombardia e del Veneto isolate su decisione del governo italiano. Lo si legge nelle indicazioni aggiornate dei suggerimenti del Foreign Office. La Grecia ha riferito del suo primo caso di coronavirus: si tratta di una donna che ha viaggiato di recente nel Nord Italia. Un portavoce del ministero della Salute ha riferito che la paziente, 38 anni, è ricoverata in un ospedale di Salonicco ed è in buone condizioni. Due contagiati dal coronavirus in Tirolo, in Austria. Una delle due persone, scrive l’agenzia Apa, sembra che arrivi dalla Lombardia, ma non è ancora confermato. “È stata esclusa l’ipotesi di una chiusura temporanea del valico del Brennero. Gli esperti che sono stati consultati hanno infatti affermato che la cosa non sarebbe di alcuna utilità”. È quanto affermato dal governatore della regione austriaca del Tirolo, Günther Platter. Un primo caso di positività si è registrato nella Macedonia del Nord. Come ha reso noto nel pomeriggio il ministro della Salute Venko Filipche, si tratta di una donna macedone intorno ai cinquant’anni tornata dall’Italia dopo un lungo sogg iorno, che è stata ricoverata alla Clinica per le malattie infettive di Skopje.La Georgia ha annunciato il primo contagio da coronavirus nel Paese.In Finlandia è stato annunciato un secondo caso di coronavirus: “È una donna in età lavorativa che ha viaggiato nel nord Italia”. La donna è ricoverata in un ospedale ad Helsinki ed è “in buone condizioni”, ha dichiarato il National Institute of Health and Welfare. Alla fine di gennaio, la Finlandia aveva registrato il suo primo caso di contagio: una turista cinese di Wuhan, epicentro dell’epidemia, in viaggio in Lapponia.La compagnia nazionale della Bulgaria, la Bulgarian Air, ha sospeso tutti i suoi voli da e per Milano fino al 27 marzo: lo ha annunciato la stessa società attribuendo la decisione all’aumento dei casi di coronavirus nel nostro Paese. Tutti i passeggeri dei voli cancellati possono chiedere il rimborso completo dei biglietti o cambiare la data del viaggio senza costi aggiuntivi, si legge in una nota della compagnia aerea.La Turchia ha sconsigliato i viaggi nelle regioni colpite dal coronavirus in Italia “a meno che non sia necessario”. A indicarlo è stato il ministero degli Esteri di Ankara, che applica la stessa raccomandazione all’Iraq.

AGGIORNAMENTO H 15—Il mondo scientifico è ormai certo che l’epidemia del nuovo coronavirus stia entrando in una nuova fase: secondo molti virologi ed epidemiologi, intervistati dalle riviste Science e Nature, si è a un passo dalla pandemia, ma occorre rispondere ad alcune domande importanti, e cioè se i bambini sono suscettibili all’infezione e se la trasmettono allo stesso tasso degli adulti.
“L’identificazione di casi precedentemente non riconosciuti in gran numero in Iran e Italia, oltre che Corea del Sud, ci mostra che è impossibile contenere il coronavirus”, commenta su Nature Ben Cowling, epidemiologo dell’università di Hong Kong.
Secondo Marc Lipsitch, dell’università di Harvard, “qualsiasi cosa dica l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), io penso che le condizioni epidemiologiche per una pandemia ci sono”.
Anche per Christopher Dye, dell’università di Oxford, la finestra di contenimento del virus è quasi ormai chiusa, e il virus si diffonderà ampiamente fuori dalla Cina. A destare preoccupazione sono soprattutto le morti in Iran, paese da cui sono stati esportati casi in Libano e Iraq. “E’ preoccupante perchè i viaggi internazionali non sono molto comuni tra gli iraniani. E’ quindi probabile che nel paese vi sia un alto numero di casi non rilevati, che stanno circolando da tempo”, rileva Andrew Tatem, dell’università di Southampton.

AGGIORNAMENTO H 11—–Una turista italiana è morta in Austria: si stanno facendo accertamenti al riguardo per sospetto coronavirus.

AGGIORNAMENTO 26 FEBBRAIO H 9 —–I nuovi casi di coronavirus in Europa sono stati confermati in Spagna, Svizzera, Austria, Croazia, Francia e Germania, e sembrano essere legati quasi tutti all’Italia. Nella notte la Croazia ha annunciato un nuovo caso nel suo paese, facendoli salire a 2. In Germania nella notte sono saliti a sono 18. Un caso segnalato in Algeria. Un caso segnalato anche in Romania. Tutti i casi sono riconducibili al focolaio lombardo 

25 FEBBRAIO ———- Nel pomeriggio arriva la notizia che c’è un primo caso di coronavirus in Svizzera, in Ticino. Lo ha indicato poco fa L’Ufficio federale della sanità (UFSP). Il laboratorio di Ginevra a cui sono demandate le analisi di tutti i casi sospetti in Svizzera ha confermato un caso di infezione da Coronavirus. Per informare i media e la popolazione, l’Ufficio federale della salute pubblica ha convocato una conferenza stampa a Berna per le ore 17.00.

2 casi in Austria e 1 in Croazia. Primi due casi in Austria, in Tirolo. Si tratta di due giovani di 24 anni, uno dei quali è stato recentemente in Lombardia. Entrambi si trovano in buone condizioni, con sintomi lievi. Anche la Croazia segnala un primo caso: si tratta di un giovane che ha visitato Milano dal 19 al 21 febbraio: anche lui manifesta sintomi leggeri.

SPAGNA – Sono quattro, attualmente, i casi di Coronavirus registrati in Spagna. I primi due casi sono stati rilevati in due episodi separati a La Gomera (Isole Canarie) e Maiorca (Isole Baleari). Il terzo caso riguarda un italiano.

Il dipartimento della Salute della Catalogna ha confermato il primo caso di coronavirus nella regione. E’ il quarto in Spagna. Lo riporta il quotidiano catalano ‘La Vanguardia’.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti