24 Febbraio 2020 - 8.53

Coronavirus, attenti alle truffe del finto tampone e della banconote da “sanificare”

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE

I truffatori professionisti sono sempre dietro l’angolo. E in queste ultime ore, soprattutto in alcuni comuni della provincia di Padova, teatro dei maggiori contagi, hanno attivato la truffa del finto addetto dell’Ulss. In pratica dei personaggi con i tesserini falsi dellU’Ulss 6 Euganea, fingono di essere stati mandati per fare assistenza sanitaria al controllo del Coronavirus. Mostrano falsi tamponi e con questa scusa entrano in casa. Altre azioni truffaldine riguardano la fantomatica sanificazione delle banconote possedute in casa, motivo per il quale si convincono i soggetti più anziani a mostrarle o darle in affido ai sedicenti tecnici, che poi le fanno sparire. In questo modo i truffatori hanno già derubato parecchi anziani. Anche i Sindaci del Vicentino tramite i canali social stanno da ieri sera sensibilizzando i cittadini alle eventuali truffe che potrebbero essere messe in azione anche nel territorio berico.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti