28 Gennaio 2019 - 14.11

CHIAMPO – Tutti in piazza per dare il via al Carnevale

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE

 

 

Il weekend appena concluso ha dato il via al Carnevale nella provincia e, come da tradizione, la grande festa svoltasi a Chiampo ha richiamato un folto pubblico. Un pubblico presente nonostante il freddo del sabato sera, nella magica sfilata in notturna, tornata da qualche anno dopo anni di oblìo, ma soprattuto un pubblico presente ieri pomeriggio, quando 19 carri e le Majorettes di Malo hanno sfilato per le vie del centro storico e piazza Giacomo Zanella nonostante la neve e la pioggia che sembrava minacciare il grande evento. Un evento la cui preparazione dura mesi e mesi, quando i carri vengono allestiti da squadre di carristi e i costumi da tantissime sarte improvvisate o meno. Nonostante il tempo meteo e l’indecisione che è serpeggiata fino all’ultimo tra alcuni partecipanti sulla partenza della sfilata, è stato il sindaco Matteo Macilotti in persona (e in maschera) ad invitare tutti a partecipare all’evento, convincendo anche gli ultimi indecisi. Lunga, festante e divertente la sfilata dei carri, provenienti in primis dalla ValChiampo ma anche dalla valle dell’Agno, Val d’Alpone e Illasi, vere e proprie opere d’arte di grandi dimensioni, accolte all’arrivo in piazza, davanti al palco, dalle presentazioni di Dino Antoniazzi, sul palco col Sindaco. L’assessore alle manifestazioni Filippo Negro ha voluto ringraziare tutti, sia il pubblico accorso da tutta la provincia che tutti i coloratissimi partecipanti con i loro carri: “Un grande grazie infine alla Pro Loco – ha detto –  con la quale è stato possibile organizzare questo evento davvero speciale”.

 

 

 

Foto di Antonella Verza

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti