25 Marzo 2020 - 11.28

Chi va a trovare la nonna, chi a fumare una sigaretta al parco, chi a comprarsi le scarpe: 17 denunciati

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

 
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vicenza e delle Stazioni di Brendola, Camisano Vicentino, Longare, Sossano e Torri di Quartesolo, nella giornata di ieri e nella nottata odierna hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza per inosservanza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri introdotto a seguito dell’emergenza Covid-19, diciasette persone.

Come già verificatosi nei giorni precedenti, le persone denunciate venivano sorprese all’esterno delle loro abitazioni o al di fuori dei rispettivi comuni di residenza riferendo giustificazioni in contrasto alle prescrizioni imposte, in particolare:

  • nel comune di Arcugnano, un 25enne residente a Vicenza veniva sorpreso alla guida del proprio scooter asserendo che si era recato a fare visita alla nonna;
  • nel comune di Albettone, un21enne ed un 18enne entrambi residenti in paese venivano controllati in un parco pubblico giustificandosi con il fatto che avevano la necessità di stare all’aria aperta e fumare una sigaretta in compagnia;
  • nel comune di Camisano Vicentino, un 34enne ed un 32enne entrambi residenti a Torri di Quartesolo non fornivano adeguata giustificazione sul fatto di essersi allontanati dal comune di residenza;
  • nel comune di Grumolo delle Abbadesse, un 42enne residente a Camisano Vicentino giustificava la sua presenza riferendo che si stava recando nella macelleria di fiducia per acquistare della carne;
  • nel comune di Longare, un 28enne ed un 24enne entrambi residenti a Vicenza venivano controllati nel parcheggio di un supermercato giustificandosi, rispettivamente, di avere accompagnato a fare la spesa la mamma e la fidanzata residenti in paese. Un 51enne residente nel capoluogo veniva controllato lungo la pista ciclopedonale riferendo che si stava recando a Noventa Vicentina dove è residente uno dei figli per portargli un dvd,
  • nei comuni di Noventa Vicentina, Sossano, Torri di Quartesolo venivano controllate ulteriori persone che fornivano giustificazioni non pertinenti (visita a conoscenti, fumare una sigaretta)
  • nel capoluogo  infine una 39enne di nazionalità rumena residente a Rubano giustificava la sua presenza riferendo che doveva recarsi in un negozio per acquistare delle scarpe.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti