28 Marzo 2020 - 13.12

Carabiniere salva un anziano colto da malore in riva al Retrone

All’alba di ieri, un Appuntato del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Valdagno,  nel percorrere via degli Alpini nel comune di Creazzo, ha notato un corpo riverso a terra, lungo la passeggiata pedonale, sulle sponde del fiume Retrone.

Erano le 5 del mattino e, vista anche la situazione emergenziale, non vi erano altre persone in circolazione, quindi l’appuntato arrestata l’auto e raggiunta la persona distesa a terra, si accostava al corpo e si rendeva conto che era un anziano, ancora in vita, tremolante e già in ipotermia.

Chiedeva quindi immediatamente soccorso al 118 ed il supporto di un’altra pattuglia della Tenenza di Montecchio Maggiore (VI), tramite il 112, poi correva alla propria autovettura ove aveva una coperta che poneva sul corpo dell’uomo, cercando così di riscaldarlo. 

Dopo pochi minuti arrivavano anche i colleghi di Montecchio Maggiore che portavano un telo termico, per cercare di garantire un maggior riscaldamento corporeo del malcapitato.

Sopraggiunta l’autoambulanza del SUEM trasportava l’uomo, in condizioni critiche, all’ospedale di Vicenza ove riprendeva conoscenza. Si apprendeva in seguito che D.O., ottantottenne di Creazzo, era stato colto da malore mentre stava passeggiando lungo la pedonale e si era accasciato a terra, la temperatura rigida della notte lo aveva poi sorpreso ed avvolto, portandolo in uno stato di ipotermia.

L’intervento del graduato ha certamente consentito di salvare la vita al pensionato che, ancora ricoverato presso il San Bortolo, verrà presto dimesso ed affidato alle cure delle figlie.

CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti