11 ottobre 2018 - 10.01

CALDOGNO – Sì all’irrigazione nell’area Sud del bacino di laminazione

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Il presidente Silvio Parise: “la Regione ha condiviso e finanziato, l’esigenza di ampliare l’impianto irriguo a sud del Bacino di laminazione del torrente Timonchio a Caldogno”

Sarà un lavoro importante quello che il prossimo anno prenderà il via per la realizzazione di un impianto irriguo a sud del Bacino di laminazione del torrente Timonchio a Caldogno. Un lavoro del costo complessivo di 250mila euro, finanziati dalla Regione Veneto, in base al progetto redatto dal Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta.

“L’intervento che andremo ad attuare – spiega il presidente del Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta, Silvio Parise – andrà a beneficio di un’area di circa 19 ettari, sui quali insistono numerose aziende agricole. In particolare, oltre alla realizzazione della rete in pressione, verrà realizzato un impianto per l’impinguamento della roggia della strada Morta. Una roggia normalmente alimentata dal fosso Maule che, originatosi dalla roggia Verlata in via Bosco, attraversa l’area della cassa Sud e prosegue attraverso il corpo arginale andando a scaricare nella roggia della strada Morta”.

Verrà realizzato un impianto, in buona sostanza, che andrà a servire le imprese agricole con il sistema di irrigazione a pioggia, determinando così un impiego più razionale della risorsa idrica.

“Ciascuna azienda interessata potrà collegarsi alla bocchetta dell’impianto – aggiunge Pier Davide De Marchi, componente del CdA del Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta – ed in tal modo approvvigionare d’acqua i propri appezzamenti per lo più coltivati a prato irriguo. Un servizio indubbiamente importante per il territorio e che va anche nella direzione del miglior uso dell’acqua e della riduzione degli sprechi”.

Con questo impianto l’intera opera del Bacino di laminazione di Caldogno, evidentemente, acquisisce un valore ancor maggiore e va a servire le imprese agricole del luogo, che sono fonte importante per la produzione di alimenti.

“Accanto al lavoro di manutenzione che quotidianamente svolgiamo – conclude il presidente Parise – svolgiamo anche un’attività al servizio dei territori, che prevede la realizzazione di impianti per condurre l’acqua alle imprese agricole e non solo. I Consorzi di bonifica, infatti, hanno una pluralità di funzioni, spesso sconosciute dal cittadino, ma che speriamo di portare progressivamente a conoscenza attraverso una comunicazione chiara e diretta”.

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
AMIS
TEATRO
AMIS CAPODANNO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
AMIS CAPODANNO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
AMIS
Vai alla barra degli strumenti