8 Febbraio 2020 - 11.39

Brendola saluta il dottor Visonà, medico per 42 anni in paese

Una serata per salutare e ringraziare il medico che per ben 42 anni è stato al servizio delle famiglie di Brendola. È quello che è avvenuto ieri sera, venerdì 7 febbraio, in Municipio a Brendola, dove l’Amministrazione Comunale, l’associazione Laboratorio Brendola, il Presidente della Fondazione Famiglia Paolino Massignan “Dopo di Noi”, Orfeo Rigon,  e il dottor Giorgio Castegnaro – in rappresentanza dei medici del Centro Medico – hanno organizzato una serata presso la Sala Consiliare per ringraziare il dottor Giuseppe Visonà. Visonà, infatti, è stato medico di famiglia a Brendola dal dicembre 1977 fino allo scorso dicembre e ieri sera è stato festeggiato per il suo esempio di professionalità e umanità dimostrata in tutti gli anni di servizio a favore della comunità brendolana.

La serata è stata aperta dai saluti del medico Chiara Zaltron nella sua veste di consigliere comunale, serata che ha voluto ripercorrere i 42 anni di servizio di Visonà, con il contributo del dottor Giorgio Castegnaro, che ha ricordato l’impegno del dottor Visonà, ideatore e infaticabile sostenitore della medicina di gruppo. Un progetto che vede impegnati anche i dottori Fantuz e Stefani, che si è poi negli anni trasformato in un centro medico definito vera e propria eccellenza regionale per quanto riguarda la medicina di base.

Orfeo Rigon, attuale presidente della Fondazione Famiglia Paolino Massignan “Dopo di Noi”, ha ricordato l’impegno di Visonà all’interno della stessa. La Fattoria è stata realizzata con lo scopo precipuo di rendere disponibili strutture per accogliere persone con disabilità e fornire loro nuove opportunità terapeutiche, di inserimento lavorativo, di integrazione e di inclusione. Durante la serata è stato sottolineato come la Fattoria sia una “creatura” del dottor Visonà. La professoressa Gabriella Paganin ha ricordato invece l’impegno del dottor Visonà all’interno dell’associazione culturale Laboratorio Brendola di cui egli ne è stato ideatore. L’associazione è stata fondata con l’obiettivo di conoscere e approfondire le radici storiche e il patrimonio religioso, storico e artistico del paese attraverso un gruppo di studio che ha realizzato diverse pubblicazioni, mostre, concorsi e cartellonistica descrittiva. Una delle ultime opere, molto apprezzate dalla popolazione, è il parco del libro, che promuove la lettura attraverso il libero scambio.

La serata si è chiusa con il saluto dell’amministrazione comunale da parte del Vicesindaco Silvia De Peron e del sindaco Bruno Beltrame. Entrambi pazienti del dottor Visonà, hanno ricordato anche attraverso episodi di carattere personale, la passione, la grande generosità e la professionalità del medico che è in questi anni è entrato nelle case dei brendolani portando molto spesso anche sollievo e sorrisi.

“Grazie dottor Visonà a nome di tutta la comunità brendolana – sono state le parole del sindaco Beltrame – con la certezza che la sua professionalità accanto all’impegno culturale per il nostro paese non andranno mai in pensione”.

“Ringrazio il dott. Visona’ perché, anche con il suo aiuto in qualità di Presidente della Medicina di gruppo, da maggio 2019 , come Assessore alla Sanità, ho ottenuto di rinnovare la Convenzione tra l’Ulss8 e il Centro Medico di Brendola per 3 anni con la possibilità di rinnovo per altri 2. Con la nuova Convenzione il Centro Medico offre il servizio prelievi non solo ai pazienti della medicina di gruppo, ma anche a tutti i residenti di Brendola – così ha affermato il vicesindaco De Peron, concludendo il suo intervento con alcune perle di saggezza del dott. Visona’, tratte dal suo libro ”Il nostro territorio” pubblicato nel 1994, sottolineando che a distanza di 26 anni il dottore ha trasformato quelle belle parole in azioni di vita.”

A Visonà è stata quindi consegnata una targa di ringraziamento a nome di tutti i cittadini, mentre la moglie Anna ha ricevuto un omaggio floreale, ed è stata pubblicamente ringraziata per il suo sostegno, che ha permesso al dottore di essere un dono per tutti coloro che in questi anni gli hanno chiesto aiuto. La regista di tutto questo è stata la signora Elisiana Maran, amica del dottor Visonà e volontaria del Centro Medico, che ha coordinato gli interventi, intervallati dalle voci degli “Amici della Musica”, che hanno rinforzato con le melodie dei cori alpini i contenuti preziosi della serata. Visonà, da parte sua, ha in conclusione rinnovato il suo impegno a favore dei brendolani promettendo dopo un periodo di meritato riposo nuove pubblicazioni e iniziative. La gratitudine il filo conduttore dell’evento che per una volta ha lasciato il dottore con poche parole: “Vi chiedo scusa se ho mancato in qualcosa, e vi ringrazio per tutto quello che mi avete donato in questi anni e per tutto il bene che mi volete”.

Brendola, 8 febbraio 2020

CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti