13 Giugno 2019 - 16.48

Apre la nuova sede CNA di Schio

Nel cuore dell’area industriale altovicentina, un hub di rappresentanza e servizi innovativi per artigiani, imprese e cittadini. È una CNA che guarda sempre più al futuro del fare associazione quella che si affaccia all’apertura della nuova sede di Schio. Da giugno 2019 saranno infatti operativi i modernissimi uffici in via Luigi Dalla Via 7, al piano rialzato del centro direzionale Summano.

Cambia poco dal punto di vista dell’organizzazione territoriale: la nuova sede dista meno di un chilometro dalla precedente di via Lago di Lugano, attiva dal 2004. È invece una svolta di grande portata dal punto di vista del modello di rappresentanza intrapreso dall’associazione territoriale, sempre più orientata a un riposizionamento che vada oltre il tradizionale approccio. Attraverso spazi più ampi, tecnologici e funzionali, e una ridefinizione delle attività in linea con le nuove esigenze del mercato, CNA punta a proporsi come un riferimento completo per imprenditori, professionisti e cittadini lungo tutto il ciclo di crescita professionale.

«Schio è una tappa importantissima – spiega Cinzia Fabris, presidente di CNA Vicenza – di un percorso avviato due anni fa con la riqualificazione degli uffici di Valdagno e poi Thiene, e proseguito con l’apertura di quelli di Verona e Legnago, le due realtà fuori provincia gestite direttamente da CNA Vicenza. Abbiamo investito molto perché vogliamo che i nostri ambienti comunichino quello che siamo: ogni sede CNA deve essere un luogo dove sentirsi “a casa”, e noi vogliamo far trovare a tutti quelli che ci verranno a trovare la casa dei loro sogni: bella, efficiente e funzionale».

La sede

La nuova sede di Schio è la quinta aperta in città: partita in Piazza Almerico da Schio, CNA si è poi trasferita in via Capitano Sella, via Santa Croce e quindi in via Lago di Lugano. Grande il doppio rispetto alla precedente, si sviluppa su un unico livello, al piano rialzato alla base della torre C del centro direzionale Summano (via Luigi Dalla Via 7). L’associazione dispone di uno spazio di proprietà della superficie di 306 metri quadri, a cui si aggiunge un terrazzo-giardino di 1200 metri quadri. Gli uffici sono organizzati in un ampio open space che ospita 4 desk per l’attività di consulenza di primo livello, a cui si aggiungono l’ufficio del coordinatore della sede e una sala riunioni/consulenze da 10 posti. Per le attività di formazione rivolte ad aziende, professionisti e lavoratori è inoltre a disposizione un’aula corsi da 70 posti, con sistema audio e video integrato, e connessione wi-fi in banda larga.

I servizi

Sempre più ampia e dedicata anche l’offerta di servizi e attività di consulenza, che vedranno la presenza di quattro risorse oltre al coordinatore della sede. Le imprese associate potranno ricevere consulenze relative all’attività sindacale nel mondo del lavoro, consulenze di natura societaria e tributaria, sulla sicurezza del lavoro, ambientale e sulla privacy aziendale; potranno inoltre partecipare ad attività di formazione specialistica gratuite o finanziate ed in generale disporre di professionisti per supportare la crescita aziendale. A livello associativo, la sede sarà il riferimento di tutta l’ASA CNA Alto Vicentino anche per le attività dei gruppi d’interesse provinciali CNA Impresa Donna e CNA Giovani Imprenditori, con un sostegno dedicato agli aspiranti imprenditori e imprenditrici attraverso il supporto del servizio CreaImpresa. All’interno della sede saranno poi attivi il servizio di Patronato Epasa-Itaco, il servizio CAF CNA e lo sportello Ebav, oltre a un punto di contatto con il gruppo CNA Pensionati. In ottica di co-working, le sale formazione e consulenze saranno inoltre a disposizione dei soci interessati a usare gli spazi CNA come luogo di incontro e confronto con i propri partner, clienti o fornitori.

«Cresciamo e diventiamo sempre più forti e solidi – prosegue Fabris – ma soprattutto cerchiamo di essere noi per primi i testimoni di quel modello di cambiamento che vogliamo condividere con le nostre imprese. Un cambiamento che è innovazione, tecnologia, immagine, qualità e professionalità. Certo, ciò non cambia la nostra natura: continueremo a essere l’associazione forte nei tavoli istituzionali nazionali e di territorio, che porta alla politica le istanze e le proposte concrete utili al mercato, non ai consensi di questo o quel partito. Semplicemente lo faremo in modo migliore, con uno spirito ancora più aderente alle esigenze di un mondo che corre, e non può permettersi di fermarsi».

«CNA e Schio – aggiunge Anna Dall’Alba, Presidente ASA Alto Vicentino CNA Vicenza – sono unite da un legame profondo e duraturo. L’Alto Vicentino è dove siamo cresciuti di più nel tempo, di pari passo al peso di un distretto industriale che rimane tra i più dinamici e attivi a livello nazionale. Ecco, oggi il territorio e l’associazione fanno un nuovo passo avanti insieme, per lavorare ancora fianco a fianco nel dare nuova competitività e attrattività a un’area che deve tornare ad affermare la propria identità oltre ogni confine locale».

TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti