20 Marzo 2020 - 17.21

Al San Lorenzo i pazienti Covid non gravi dell’Agno-Chiampo

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE

 

L’ospedale di Valdagno non è e non diventerà un “centro covid”, ma contribuirà anch’esso alla rete assistenziale messa in campo dall’ULSS 8 Berica per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso, fornendo un supporto diretto in particolare per i pazienti dell’dell’Agno-Chiampo.

All’interno del reparto di Medicina del San Lorenzo sono stati allestiti 14 posti letto per soggetti risultati positivi al tampone e sono stati definiti percorsi differenziati e adeguate misure di isolamento al fine di non interferire con le altre attività dell’ospedale.

I posti letto così creati saranno destinati ai pazienti residenti nell’Agno-Chiampo in condizioni non gravi, così da evitarne il trasferimento al San Bortolo.

L’attività assistenziale sarà coordinata dal dott. Fabio Miserocchi, direttore della Medicina Generale del San Lorenzo, che si avvarrà della consulenza dei colleghi di Malattie Infettive del San Bortolo.

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti